E’ il secondo arresto per Scott Weiland degli Stone Temple Pilots

Scott Weiland non ha perso il vizio. Il cantante degli Stone Temple Pilots, di recente autore del disco solista “12 Bar Blues”, è stato (come già vi abbiamo informato) arrestato a New York (nei dintorni di un cantiere edile del Lower East Side, a parecchie miglia di distanza dalla sua abitazione californiana) per possesso di eroina. Il frontman della “grunge band” aveva dichiarato qualche mese fa di essere riuscito a disintossicarsi, grazie anche alla terapia forzata comminatagli dal giudice. Il suo primo arresto era avvenuto proprio a Pasadena, nel 1995: nella sua macchina erano stati trovati eroina e cocaina.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.