Il rock secondo David Byrne

Il rock secondo David Byrne
David Byrne ha selezionato quelli che per lui sono stati gli album fondamentali nenei diversi decenni della storia del rock. “Negli anni '50 ero troppo giovane per il rock. In seguito ho ascoltato soprattutto Chuck Berry e Hank Williams. Erano incredibili: leggeri, brillanti e divertenti”, ha spiegato l'ex-Talking Heads. “Se dovessi sceglierei un album degli anni '60 direi il primo dei Velvet Underground. Per me è stato fondamentale. Negli anni settanta la novità più importante è stata la disco music. Di quel periodo indicherei “Ship ahoy” degli O' Jays uscito nel 1973: era puro funk, con molte idee geniali. Il disco che scelgo per gli anni '80 è 'Creuza de ma' di Fabrizio De André: ho fatto di tutto per farlo conoscere fuori dall'Italia, ma purtroppo i risultati non sono stati entusiasmanti. Per gli anni novanta non ho dubbi: una band messicana chiamata Café Tacuba, il disco s'intitola 'Re' ed è uscito nel 1994. Un album splendido, pop nello spirito, ma con moltissime influenze da altri generi musicali”. Byrne però non ha ancora deciso quale sarà l'album simbolo del primo decennio del terzo millennio: “E' troppo presto. Ultimamente ho ascoltato molto Outkast e Missy Elliott, nel mio iPod ci sono sempre decine delle loro canzoni”. (Fonte: La Stampa)
Dall'archivio di Rockol - Racconta "American utopia"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.