Crosby, Stills, Nash & Young verso la ripubblicazione 'aggiornata' di 'Deja vu'

E' notizia di poche ore fa che David Crosby, Stephen Stills e Graham Nash si preparano a rimettere mano all'album di cover di cui si parla dal 2010. E' notizia anch'essa freschissima che Crosby, Stills, Nash & Young potrebbero pubblicare il cofanetto di "Deja vu". Graham Nash, come si sa, ha trascorso gli scorsi anni a lavorare alacremente sul cofanetto "CSNY 1974", che uscirà all'inizio del mese prossimo; adesso che il progetto è in dirittura d'arrivo, è già ora - come riporta "Rolling Stone" - di iniziare a pensare al successivo progetto d'archivio. "Sto baloccandomi con l'idea di rifare l'album 'Deja vu'", ha riferito il 72enne artista ricordando che, all'epoca, si lavorava col problema che una facciata di vinile poteva contenere un numero limitato di minuti di musica. Ora, con l'era digitale, non ci sarebbe più la limitazione di dover far sfumare i brani come accadde appunto su "Deja vu". Ha detto Nash: "Ho pensato: certo che mi piacerebbe poter ascoltare 'Carry on' senza che sfumi. Voglio che vada avanti sino alla fine, quando Dallas Taylor mise giù le bacchette della batteria. E voglio ascoltare la jam che facemmo alla fine di 'Everybody I love you'. Potrei parlarne con i ragazzi, vediamo se si può fare l'intero 'Deja vu' senza far sfumare nessuna delle canzoni".


https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/0INOpYGDhvyfBOe-xTyv2nstszI=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fassets-s3.rollingstone.com%2Fassets%2Fimages%2Fstory%2Fcrosby-stills-nash-young-may-release-deja-vu-box-set-20140626%2F1000x306%2F20140625-csny-x600-1403729330.jpg




E non è finita qui: potrebbe, in futuro, diventare disponibile una serie "leggendaria" di concerti. Pochi mesi dopo la pubblicazione di "Deja vu", nel marzo 1970, Crosby, Stills, Nash & Young tennero una serie di show al Fillmore East di New York. I concerti furono ripresi in maniera
professionale, ma nel corso degli anni di quei filmati sono emersi solamente pochi minuti. "Questo è tutto un altro progetto", ha detto il musicista nato in Gran Bretagna nel bel mezzo della Seconda guerra mondiale. "Quei show che facemmo al Fillmore East furono i migliori che abbiamo mai fatto nella nostra vita, e furono tutti filmati. Adesso è solo questione di vedere se avremo il tempo e il desiderio di farli uscire".

"Deja vu", più esattamente "Déjà vu", generò tre singoli che entrarono nella Top 40 USA: "Woodstock", "Teach your children" e "Our house".
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.