Exodus: torna dopo 10 anni Steve 'Zetro' Souza alla voce

Anche se per molti thrasher della prima ora il cantante più rappresentativo degli Exodus è lo scomparso Paul Baloff (che con la band incise solo l'epocale disco di debutto, "Bonded by blood"), è innegabile che il gruppo in Steve "Zetro" Souza ha avuto per anni un frontman speciale e iconico.

Souza ora, dopo 10 anni di lontananza dal gruppo di San Francisco, è pronto a tornare in formazione e a comunicarlo sono gli Exodus stessi, che si sono separati dal cantante Rob Dukes.
"Come band", scrivono gli Exodus per mano del chitarrista Gary Holt, "abbiamo dovuto affrontare una scelta difficile nel separarci da Rob Dukes. Non nutriamo che amore e ammirazione per lui e gli siamo profondamente grati per l'impegno profuso e il grande lavoro che ha fatto su alcuni ottimi album. Ma arrivati a questo punto Tom [Hunting, batteria], Lee [Altus, chitarra], Jack [Gibson, basso] ed io pensiamo che sia necessario operare un cambiamento e la scelta unanime è ricaduta sull'idea di richiamare Steve Souza in formazione!".

Gli Exodus, peraltro, hanno un album nuovo (il loro decimo) completo, registrato lo scorso marzo; non è chiaro, ora, il destino di questo materiale, visto l'avvicendamento di cantanti. Potrebbe uscire così come è, oppure essere rimaneggiato ri-registrando le tracce vocali. Oppure cadere nel dimenticatoio. Al momento nulla è dato sapere.

I rapporti fra Souza e gli Exodus, dopo la sua uscita dalla band 10 anni fa, hanno avuto fasi alterne. Inizialmente erano molto tesi - Holt arrivò a definire il cantante dimissionario "immondizia umana", per aver abbandonato la nave alla vigilia di un tour, senza preavviso. Le cose si sono poi appianate nel corso degli anni.
La questione più bizzarra è che Souza, non più tardi di quattro mesi fa, dichiarava - a proposito dell'attuale incarnazione degli Exodus: "Questa versione degli Exodus non è la mia, come non è quella di Paul Baloff. Per me tornare con loro sarebbe fare un passo indietro. [...] Se mi si presentasse l'occasione di tornare nella band, dovrei sicuramente declinare... perché finirebbe che io direi 'Giriamo a sinistra', e loro direbbero 'No a destra'. 'Ma se giri a destra finisci nel burrone! Andiamo a sinistra, ragazzi. Ascoltatemi, chi ha più esperienza e successo in questo campo?'. Ma Gary direbbe 'Giriamo a destra'. E finiremmo tranquilli giù nel burrone. Ora con gli Hatriot [progetto di Souza - ndr] mi lasciano girare a sinistra. Mi lasciano guidare la Cadillac e mi va bene così".
Evidentemente ha cambiato idea in modo piuttosto radicale...

Contenuto non disponibile

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.