Beatles & non solo: si ingrandiscono gli studi di Abbey Road

Beatles & non solo: si ingrandiscono gli studi di Abbey Road

Qualche anno fa parevano sul punto di chiudere i battenti. Oggi rilanciano. Gli iconici studi di registrazione di Abbey Road, a Londra, celebri perché i Beatles vi registrarono buona parte del loro materiale, hanno definitivamente allontanato ogni minaccia e adesso vogliono addirittura ingrandirsi. Lo scrive il blog del "Wall Street Journal", secondo il quale per la tana dei Fab Four (ma ovviamente non solo: vi hanno registrato, tra gli altri, Pink Floyd, Kate Bush, Elton John, Oasis, Adele e Kylie Minogue) l'Universal Music Group ha deciso di investire costruendo due nuove sale che saranno mirate a nuovi artisti rock, pop e urban. E non solo. Per offrirsi ad un più vasto ventaglio di possibili
clienti, per la struttura di zona St John's Wood arriverà anche uno studio definito "retrò" con strumenti d'annata. "Un posto dove registrare album classici", ha affermato David Joseph, presidente di Universal Music UK, "ma anche un posto dove possa venire a registrare una nuova band di diciassettenni". Joseph ha inoltre ipotizzato che in futuro gl studi di Abbey Road, fondati nel 1931, possano diventare



https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/7JLMMAUnNmsPsqwogExf1yapYU4=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fi.telegraph.co.uk%2Fmultimedia%2Farchive%2F02138%2FAbbeyRoadStudios_2138942b.jpg




anche uno "streaming music service" di alta qualità.
 

Dall'archivio di Rockol - Giles Martin racconta "Sgt. Peppers Lonely Heart Club Band"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.