Taylor Swift svela i retroscena del duetto col principe William

Taylor Swift svela i retroscena del duetto col principe William

Fu un momento a suo modo storico quando, alla fine dello scorso novembre, un membro della famiglia reale britannica, il principe William, si mise a cantare in pubblico una canzone rock. Un Windsor così non si era mai visto, anche se già nel lontano 1963 la regina Madre si era divertita un sacco a vedere, al Prince of Wales Theatre, quattro giovanotti di Liverpool. La cantatina di Wills ebbe luogo, come forse si ricorderà, nel quadro dell'evento benefico Winter Whites Gala a Kensington Palace, Londra. Il principe si mise a fianco di Jon Bon Jovi, con dall'altra parte Taylor Swift. Tutti leggermente imbarazzati, ma con enorme mestiere, cantarono assieme "Livin' on a prayer" del rocker del New Jersey. Ma come si materializzò l'evento? Taylor Swift lo spiega oggi così: "Toccava a Jon Bon Jovi esibirsi, e chiamò il principe William perché gli avevano detto che, quando fa il karaoke con gli amici, ama cantare 'Livin' on a prayer'. Il principe mi guarda e mi fa: 'Canto se però canti anche tu', e mi ha preso la mano. Ricordo che rimasi piacevolmente sorpresa: allo stesso tempo era surreale e completamente naturale. Saltammo sul palco e iniziammo a cantare. Ci siamo davvero messi a strillare dentro al microfono. Ancora adesso non riesco a credere d'aver cantato col principe William". Taylor ha anche detto al 'Mail On Sunday': "In realtà più che cantare abbiamo gridato. Comunque la sua voce si sentiva bene: ha una bella voce. Se gli va di cantare di nuovo con me, sa dove trovarmi".




Caricamento video in corso Link








A Kensington Palace, dove abitava Lady Diana, ora risiedono William e Kate - col piccolo George - ma anche (ovviamente in ali separate) il principe Harry e il duca e la duchessa di Gloucester.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.