New York punk: addio a Ricky Luanda dei Chain Gang

Tramite il sito ufficiale della Matador Records si apprende che la comunità musicale newyorchese è ora orfana di uno dei suoi membri: stiamo parlando di Ricky Luanda, dei Chain Gang. Luanda purtroppo ha perso la sua battaglia contro un cancro all'esofago.

I Chain Gang sono una delle formazioni di punk sperimentale più seminali degli anni Settanta, in particolare per la scena di New York. Non hanno mai acquisito lo status leggendario dei Suicide, per uno dei soliti scherzi della storia (e anche per la loro attitudine molto spigolosa, oltre che per la scarsità di materiale disponibile - solo quattro tra singoli ed ep), ma il loro brano più famoso, il singolo "Son of Sam", è stato coverizzato da Ty Segall, Jon Spencer Blues Explosion e Fucked Up.

Luanda, oltre che nel campo della musica, da sempre si è mosso come film maker indipendente. Il suo marchio caratteristico erano film bizzarri e folli, sperimentali quanto la musica dei Chain Gang.


 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.