Perquisito l'aereo privato di Justin Bieber

Perquisito l'aereo privato di Justin Bieber

Il jet privato di Justin Bieber è stato sottoposto a perquisizione al suo atterraggio all'aeroporto di Terboro, New Jersey. Gli agenti, che hanno utilizzato una unità cinofila, sembravano alla ricerca di marijuana; ma non è stato trovato assolutamente nulla, e così gli occupanti hanno potuto procedere alle operazioni di sbarco. Secondo TMZ, tutti i passeggeri perquisiti sapevano che sarebbero stati oggetto dell'interessamento della polizia in quanto provenienti dal Canada dove, qualche giorno fa, Bieber è stato brevemente trattenuto in stato di fermo. Pare che il cantante si sia subito trasferito a New York in quanto vuole assistere all'evento sportivo USA dell'anno, il Super Bowl.

Come recentemente riferito da Rockol, al momento del suo arresto a Miami Beach, avvenuto pochi giorni fa, Bieber aveva fumato marijuana ed assunto pillole. Questo perlomeno il risultato tossicologico preliminare sul quale il sito TMZ è riuscito a mettere le mani in anteprima. In seguito all'analisi di un campione delle urine, Bieber aveva preso pillole a base di THC e Alprazolam, elementi base di medicinali ansiolitici come ad esempio lo Xanax, e aveva - appunto - fumato "maria".

Oggi il tabloid britannico "The Sun" ha riferito che il suo mentore Usher e il suo manager Scooter Braun avrebbero, per riportare il cantante sulla cosiddetta retta strada, deciso di affiancargli un "sobriety coach". Il personal trainer specializzato in persone che si lasciano un po'
andare avrebbe il compito di farlo stare lontano dalle sostanze illegali e




Contenuto non disponibile







dall'eccesso di quelle legali come ad esempio gli alcoolici.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.