Lucky Hawks, dalla periferia milanese all'assalto del circuito live

I Lucky Hawks apparentemente sono un gruppo come tanti altri, belle speranze e poco più. Però i ragazzi suonano bene, si danno da fare di brutto e vogliono suonare il più possibile. Insomma mostrano una forte determinazione. Il percorso sarà duro e ostico, ma il futuro non sembra spaventare i Lucky Hawks. Loro sono una band della periferia milanese, con l'attuale formazione dal febbraio del 2012 composta da davide jurgen iaboli (voce, chitarra), giacomo turati (chitarra), tommaso caielli (basso) e the lucio (batteria, seconda voce).

La formazione di fatto sorge nel 2011, alle 3 di notte all'ospedale milanese di Niguarda, quando i membri scoprono una comune passione per - sono loro a dirlo - casino ed alcool.

Un po' di concerti in pub e discoteche e, dopo aver assemblato pezzi propri, i LH vengono chiamati per un concorso al quale partecipano ben 1200 band. I Lucky Hawks superarono facilmente le selezioni e la semifinale ma sprecano clamorosamente la finale presentandosi sul palco dell'Alcatraz sbronzi. Uno dei giudici comunque prende e li chiama e fa registrare loro un EP. Disco che emerge nel giro di qualche giorno e viene intitolato "A crooked mindline". L'EP è stato pubblicato lo scorso 25 novembre e in una settimana, senza pubblicità, vende duecento copie. Cifra che una volta avrebbe fatto ridere, ma che oggigiorno comincia ad avere un certo suo perché. Il genere? Meglio chiederlo a loro, perché se sono i giornalisti a definirlo, poi gli artisti si arrabbiano. Dice Rafe Allegretti della band a Rockol: "Si potrebbe definire un misto di punk rock, grunge e rock anni Settanta". E adesso qualche giorno di pausa per le feste e si ricomincia. In attesa di una più lunga serie di concerti, per ora il solo appuntamento fissato con sicurezza è quello al TNT di Milano il prossimo 18 gennaio.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.