Comunicato Stampa: Tomahawk e Melvins in concerto a Correggio

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


ùDna Concerti Presenta:

MARTEDI’ 8 LUGLIO 2003
P.sso FESTA DELL’UNITA’ DI CORREGGIO (RE)
DUE PILASTRI DELLA SCENA ROCK CONTAMINATA, POTENTE E SPERIMENTALE

TOMAHAWK + MELVINS in Concerto
Unica data Italiana

Unica apparizione Italiana per I Tomahawk, band capeggiata da Mike Patton (Ex Faith No More e membro di Mr Bungle e Fantomas) per presentare Mit Gas il nuovo e sorprendente album uscito a maggio su etichetta Ipecac (distrib. White & Black)

Torna in Italia per suonare dal vivo (infatti passa parecchia della sua vita a Bologna perché ci vive) Mike Patton accompagnato dall'ultimo progetto nato dalla sua eclettica vena rock, i Tomahawk che presentano in questa unica data italiana il loro nuovissimo e secondo album Mit Gas, edito naturalmente dalla Ipecac (distr. W'n'B), etichetta a sua volta fondata da Mike Patton. Per questa data i Tomahawk saranno preceduti da un'altra band storica del movimento alternative americano i Melvins.

Tomahawk è un supergruppo fondato nel 2000 da Mike Patton e Duan Denison con la volontà di sperimentare attraverso i melmosi territori rock contemporanei, con l'obbiettivo di ordinarlo con un attacco frontale. Si diceva supergruppo infatti questa è la line up di questa sorprendente band:

Mike Patton (voce) - ex Faith No More e membro di Fantomas e Mr Bungle
Duan Denison (chitarra) - ex Jesus Lizard
John Stainer (Batteria) - ex Helmet
Kevin Rutmains (basso) - ex Melvins ed ex The Cow

Certo non gli Audioslave nei nomi ma di certo il suono dei Tomahawk è qualcosa di molto più virulento, vigoroso e soprattutto creativo, un percorso che con il nuovo Mit Gas, uscito su Ipecac ad inizio Maggio, evidenzia ancora una volta l'idea di base del gruppo: creare musica che abbia la capacità di andare oltre ogni tipo di canone musicale, fondendo non influenze ma essenze di rock, punk e sperimentazione post-punk.

Assolutamente tra i gruppi più potenti in circolazione i Tomahawk ruotano attorno alla figura di Mike Patton, che come nel passato con i Faith No More utilizza la sua voce con virtuosismi da capogiro, passando con una facilità disarmante da parti urlate a incredibili passaggi alla Frank Sinatra, il tutto con un sentire ansiogeno e morboso, decisamente sperimentale ed inedito. Patton è da considerarsi un cantante unico ed inimitabile, un vero esempio per tutti coloro che ad esempio si confrontano con il suono del metal contaminato, il tanto chiacchierato Nu-Metal (definizione che usiamo solo per semplificare ed inquadrare al meglio la band), beh Patton il crossover (oggi nu-metal) lo ha inventato con i Faith No More e lo portato agli estremi tanto da, come succede sempre con la sua musica, uscirne con i Tomahawk.
Mit Gas è un disco dalle larghissime vedute, guarda al futuro mentre si rivolge al passato, è indubbio che sia l'opera più accessibile e vicina ai suoni di album storici dei Faith No More come King For A Day, Fool For a Life Time e Angel Dust, un crogiuolo di contaminazione unica dove il rock è in grado di diventare qualsiasi cosa, libero da ogni tipo di schema precostituito con un'irruenza e passionalità che molti gruppi attuali, gli Audioslave per esempio, si possono solo sognare.

Se su disco i Tomahawk sono irruenti, dal vivo tutto il valore della band acquista maggiore potenza, soprattutto creativa, facendo dei live veri e propri tumulti in salsa rock, un'esperienza piacevolmente claustrofobica ed inimitabile, la maggior parte della musica dei Tomahawk è strutturata in modo da permettere di creare un modello di controllo e rilassatezza che porta l'ascoltatore fino all'apice e poi oltre di esso.
I Melvins, che apriranno la serata, si formarono nel marzo del 1984 ad Aberdeen (Washington), nei pressi di Seattle e divennero presto una delle colonne vertebrali del grunge, nonche' il power-trio per eccellenza dell'hard-rock. Il loro sound lento, marziale, cupo e pesante esasperava quello dei Black Sabbath in un rituale di putrefazione della musica che era parte esaltazione del brutto e parte dissoluzione allucinogena.
Buzz Osbourne (canto, chitarra), Dale Crover (batteria) e Matt Lukin (basso) registrarono una session che sarebbe stata pubblicata come Six Songs (C/Z, 1986) e poi aumentata a Eight Songs (C/Z, 1991), e poi a 26 Songs (Ipecac, 2003).
I "nonni" del grunge (come sono stati definiti, visto che erano con i Sonic Youth uno dei gruppi preferiti di Kurt Cobain) hanno fatto della monotonia una forma di musica. La loro è una progressione premeditata verso un suono sempre più astratto, un vero stato mentale art-rock.


Apertura porte ore: 19.00
Inizio Concerti ore: 20.30
Ingresso 18 Euro
Indirizzo: Festa dell’Unità di Correggio – Via Fazzano (zona Piscine)

Info-Line: Dna Concerti – www.dnaconcerti.com -
info@dnaconcerti.com tel. 06 47825797
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.