Gaga, polemiche sulle vendite di 'Artpop': c'è chi dice che è un flop

Gaga, polemiche sulle vendite di 'Artpop': c'è chi dice che è un flop

Un flop un album che entra direttamente al numero 1 sia negli USA e sia nel Regno Unito? C'è chi la pensa così. E' tutta una questione di interpretazione delle cifre, quella che oggi si consuma tra vari siti parlando di "Artpop" di Lady Gaga.Potrebbe sembrare la solita dotta disquisizione tra esperti di chart e addetti ai lavori; in buona parte è effettivamente così, ma non mancano spunti interessanti per tutti. CoS ad esempio sostiene, dopo aver affermato che le recensioni per "Artpop" sono state "tiepide", che il disco di Gaga è sì entrato al vertice negli States ma ha perso il 75% delle vendite rispetto al precedemte "Born this way". Bum. Vero? Sì: 258.000 copie di "Artpop" contro 1.100.000 di "Born" nella prima settimana negli USA. Però non si considera il famoso accordo con Amazon che fece gonfiare le vendite di "Born" in maniera esponenziale. CoS ne tiene conto e scrive che, anche così computando, rimane sempre un buon 50% di calo. Il sito inoltre riferisce di 25 milioni di dollari che Interscope Records avrebbe investito per il lancio di "Artpop" e che ora sembrano buttati al vento viste le vendite "basse". Attacca a corna basse anche l'Examiner, riportando che i 25 milioni di Interscope addirittura potrebbero causare dei licenziamenti di personale. Showbiz411 stigmatizza la scarsa professionalità di Examiner e accusa il sitio concorrente di essersi completamente inventato la storia dei licenziamenti, affermando che eventuali perdite sono coperte ed Interscope non è esposta a rischi. Showbiz411 amnmette tuttavia che un calo di copie c'è ed è effettivo, anche se il disco è in linea con le vendite delle altre big del momento; si veda la settmana inziale di "Bangerz" di Miley Cyrus e quella di "Prism" di Katy Perry, molti simili ad "Artpop". Qual è allora il problema di "Artpop"? Il problema, sostiene sempre il sito, è la mancanza di target. "Born" si rivolgeva ai giovani disillusi, alle vittime del bullismo, alla comunità LGBT. "Artpop" invece non si rivolge proprio a nessuno.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.