@Live, la guida ai concerti della settimana: Low, Kaki King, Iceage...

@Live, la guida ai concerti della settimana: Low, Kaki King, Iceage...

Per prima cosa facciamo un po’ il punto della situazione: Queens Of The Stone Age e Pixies li possiamo mettere in archivio. I primi sono passati al Forum, ed è quasi un miracolo che sia rimasto tutto intero (trovate la nostra recensione qui), mentre i Pixies hanno fatto tappa ieri sera all’Alcatraz, portando in dono una scaletta di ben trentacinque pezzi (questa la nostra gallery). Bob Dylan invece ha esaurito ieri le serate agli Arcimboldi (e che serate!), ma ha ancora diverse date in elenco nel nostro paese. L’@Live di questa settimana riparte proprio da qui. Bob Dylan sarà dunque di scena domani sera e giovedì sette all’Atlantico di Roma, per poi risalire la penisola e raggiungere Padova, sponda Gran Teatro, venerdì sera. Dylan andrebbe visto almeno una volta nella vita e questo tour sta regalando tante belle sorprese. Insomma, è Bob Dylan, l’abbiamo già detto ma lo ripetiamo volentieri: chi può, vada.

Non c’è però solo Dylan in ballo. Anzi, a dirla tutta la concorrenza di questa settimana è bella agguerrita: questa sera al Teatro Puccini di Firenze, e domani al Teatro Martinitt di Milano trovate i Low. La band di Alan Sparhawk sta portando sul palco il nuovo “The invisible way”, manco a dirlo l’ennesimo ottimo disco. Curiosamente, come Dylan, anche i Low nascono a Duluth, in Minnesota. Un bel derby.



Ve la ricordate invece Kaki King? Giovane chitarrista sopraffina… Inizia a suonare per le strade di New York, per i passanti… poi arriva il primo demo, poi il disco d’esordio, un secondo, un terzo, poi altri tre… collabora con Eddie Vedder alla colonna sonora di Into The Wild e con i Foo Fighters per “Echoes, silence, patience & grace”… Ecco, Kaki King: domani sera la potete trovare al Teatro Jolly di Palermo, il sette al Blackout di Roma e l’otto al Locomotiv di Bologna. Presenta il suo ultimo lavoro in studio, “Glow”, che potete ascoltare qui sopra

Cambiando completamente campo da gioco, gli Iceage suoneranno questa sera al nuovo Rocket di Milano, in zona navigli, e domani sera al Locomotiv di Bologna. Gli Iceage sono una band giovane di Copenaghen con già con due bellissimi album sulle spalle (Il nuovo “You’re nothing” in particolare). Fanno punk (post) hardcore, ricordano i Black Flag più incazzosi e, in patria, hanno fondato un movimento battezzato “New Way Of Danish Fuck You”. Non per tutti i gusti, ma comunque consigliatissimi. Noi, al Rocket, ci saremo.

Contenuto non disponibile


In chiusura segnaliamo Eric Quach, meglio noto come Thisquietarmy, progetto sperimentale/drone canadese con venature post rock, post-punk, shoegaze, krautrock, black metal e doom metal. Il ragazzo è in gamba e la sua musica molto interessante. Anche qui, forse non per tutti, ma noi ve lo consigliamo ugualmente. Questa sera al Glue Lab di Ancona, domani al Dal Verme di Roma e l’otto al Cox18 di Milano.

L’appuntamento è fissato per venerdì con una nuova selezione speciale firmata @Live Weekend dedicata ai concerti in programma sabato e domenica. E se per caso non riusciste a sopportare l’attesa, nel frattempo su Rockol potete trovare news, photo gallery, ancora concert e recensioni: il tutto a portata di click.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.