I P.O.D. in studio per registrare il nuovo album

Sembra che la possibilità di uno scioglimento dei P.O.D. sia definitivamente sfumata: lo scorso lunedì 5 maggio la rock band di San Diego è entrata ufficialmente in studio per iniziare la registrazione del nuovo album, successore di “Satellite”, che risale al 2001.

Dopo la dipartita del fondatore e chitarrista Marcos Curiel, il destino del gruppo, che in quel momento stava lavorando a “Sleeping awake”, singolo contenuto della colonna sonora del film “Matrix reloaded” (vedi News), era parso un po' in forse.
L'esperienza di lavoro con Jason Truby, il chitarrista che ha sostituito Marcos (vedi News), si è invece rivelata molto positiva e l'ex-Living Sacrifice è diventato a tutti gli effetti nuovo componente dei P.O.D.
“Jason ci ha fatto un grandissimo favore aiutandoci con questa canzone”, ha spiegato il frontman del gruppo Sonny Sandoval, "Quando abbiamo terminato, abbiamo scoperto che potevamo anche continuare a fare quello che ci divertiva, e cioè fare musica. E così Jason è rimasto”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.