Sanremo: Andrea Bocelli presenta Jacqueline Ferry e Allunati

I tre Allunati e Jacqueline Ferry, in gara tra i giovani, si presentano in sala stampa scortati da Andrea Bocelli, socio e ideatore della nuova etichetta Clacksong che rappresenta entrambe le giovani proposte. Poche dichiarazioni di rito e l'attenzione viene catalizzata dal tenore toscano.
“Questa etichetta è nata da una bronchite – ha confessato Bocelli: - Non riuscivo a guarire, così parlando con mio fratello ho pensato che sarebbe stato un peccato uscire dal mondo della musica senza lasciare degli eredi. Poi, Michele Torpedine mi ha proposto Jacqueline Ferry e Allunati. Ritengo sia stata un'ottima scelta”.
Questo nuovo impegno cambierà i tuoi rapporti con Caterina Caselli?
“Io sono un artista Sugar e paradossalmente non posso cantare per la mia etichetta, ma va bene così. La mia attività di cantante continuerà a passare attraverso il contratto Sugar. Mi piace sperimentare situazioni diverse. L'idea di una mia etichetta nasce proprio per questo. La mia presenza nella Clacksong, al di là dei rapporti di parentela con il presidente che è mio fratello, è simbolica, anche se mi piacerebbe promuovere progetti di qualità. La produzione spazierà dal pop, al lirico, al classico. Ho molte idee, spero di riuscire a sorprendervi”.
Ti aspetti di conquistare anche i mercati stranieri?
“Credo che sia tempo che gli artisti italiani si impegnino per conquistare tutti i mercati del mondo. Sono finiti gli anni di piombo. C'è spazio per artisti di talento”.
Che consigli hai dato ai tuoi artisti?
“Non ho dato consigli, ma posso darne due: non prendersi mai troppo sul serio e non accettare consigli da nessuno. Il mondo dello spettacolo deve rimanere un gioco. Occorre essere proseliti della filosofia del dubbio. Potrà andare male sul piano dei risultati, ma le classifiche non hanno mai un'importanza fondamentale. La gara è soltanto un espediente per tenere viva l'attenzione della gente. Il Festival deve rappresentare il punto di partenza, non di arrivo per un artista”.
Che idea ti sei fatto su questa edizione, non ti pare un po' moscia?
“Il Festival mi diverte sempre. Ha conosciuto un solo momento di crisi negli anni del playback, quando mancava l'orchestra. Sanremo è il più grande avvenimento di intrattenimento dell'anno, sia dal punto di vista canoro, sia da quello del costume”.
Come giudichi la proposta di aprirlo alla partecipazione dei colleghi stranieri?
“C'è il rischio che accada quello che è successo nel calcio, con squadre nelle quali i giocatori italiani sono una minoranza. Il Festival deve rimanere quello della canzone italiana. La presenza degli artisti stranieri può rappresentare uno stimolo per aumentare la qualità, ma la manifestazione non deve essere snaturata. Il Festival di Sanremo è una delle trasmissioni con la più alta audience nel Mondo, dobbiamo difenderlo ed esserne orgogliosi”.
Dall'archivio di Rockol - Quando la rockstar mostra il medio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.