California, addio a Darondo

Darondo, nota voce soul della bay area di San Francisco, è morto all'età di 67 per cause non specificate: a confermare la notizia è l'etichetta del cantante, la Ubiquity, che ne ha dato comunicazione per mezzo della propria fan page su Facebook.

Al secolo William Daron Pulliam, Darondo debuttò come solista negli anni Sessanta: pur molto popolare anche per via del suo personalissimo stile vocale, l'artista rimase ai margini del panorama mainstream pur firmando una manciata di hit dal buon successo, tra le quali "Didn't I" del '72. Riscoperto dagli appassionati in anni recenti, il cantante in anni recenti tornò sulla ribalta discografica prima nel 2006 con "Let my people go", collezione di outtake rimaste inedite registrate negli anni Sessanta, poi con la raccolta "Listen to my song: the music city sessions", immessa sul mercato nel 2011. L'anno successivo avrebbe visto Darondo salire sul palco del festival Bonnaroo: l'apparizione, tuttavia, fu cancellata all'ultimo momento per motivi di salute.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.