Il nuovo singolo di Mel C è uno 'scarto'

Il nuovo singolo di Mel C non sarebbe una canzone appositamente composta per il grande rientro sulle scene della cantante, bensì uno scarto di lavorazione. Lo afferma un quotidiano britannico, il quale riporta la notizia che il CD, "Here it comes again", in realtà con l'ex Sporty Spice non c'entra niente. I due compositori, Marius De Vries e Dr Robert, il brano infatti l'avevano messo assieme pensando che Nicole e Natalie Appleton l'avrebbero utilizzato con piacere. Ma le sorelle, ex All Saints, dopo aver sentito il demo affermarono che la canzone era troppo debole per poter costituire un loro futuro singolo, e la rispedirono al mittente. Dr Robert, ex Blow Monkeys, pur di non buttare via la canzone provò a farsela pagare da Mel C. La mossa funzionò. Con spezzoni di testo riscritti da lei, "Here it comes again" uscirà il 24 febbraio. Le sorelle invece pubblicheranno, quale loro secondo singolo, "Don't worry".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
8 mag
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.