La moglie di Paul McCartney vuole diventare cantante?

Possibile che Heather, la moglie di Paul McCartney, voglia diventare cantante? Possibilissimo, secondo un tabloid domenicale britannico. Il giornalista Lee Harpin afferma d'aver raccolto alcune voci secondo le quali l'ex modella si starebbe facendo costruire uno studio di registrazione privato all'interno della casa che i coniugi hanno comprato alcuni mesi fa sul lungomare di Brighton, sulla Manica. L'ex signorina Mills avrebbe "voglia di esplorare le possibilità di una carriera nel mondo del pop". Altre voci riportate dal giornale riferiscono che la cosa non sarebbe particolarmente gradita a Stella e Mary, le figlie di Sir Paul; le due avrebbero detto ad alcuni loro amici che Heather sta facendo di tutto per assomigliare a Linda, la prima moglie dell'ex Beatle, che quand'ancora era in vita militava nei Wings, il gruppo assemblato da Macca. I coniugi stanno facendo ristrutturare la casa di Brighton ad un costo stimato attorno ai 158.000 euro.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.