NEWS   |   Press Kit / 13/11/2002

Comunicato Stampa: Guccini canta Celentano

Comunicato Stampa: Guccini canta Celentano
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

FRANCESCO GUCCINI

AL PALAVERDE DI TREVISO
CANTERA’ “VITE”
IL BRANO CONTENUTO NEL NUOVO ALBUM DI ADRIANO CELENTANO

Venerdì 15 novembre, durante il concerto di Treviso, Francesco Guccini regalerà al suo affezionato pubblico la canzone “Vite”, il brano scritto dal cantautore modenese e contenuto nel nuovo album di Adriano Celentano.
Il tour di Guccini, che ha debuttato il 5 novembre dal palasport di Perugia, toccherà Milano il 21 novembre, Parma il 29 novembre, Torino il 6 dicembre e Bologna il 13 dicembre; altre date del tour sono previste per il 2003.
Uno spettacolo diverso rispetto ai precedenti, che rappresenta un po’ il compendio del Guccini artista (il cui ultimo album“Stagioni”, risale al febbraio del 2000).
Francesco Guccini sul palco è accompagnato da Ellade Bandini (batteria e percussioni), Antonio Marangolo (sax e percussioni), Vince Tempera (pianoforte e tastiere), Ares Tavolazzi (basso), Juan Carlos “Flaco” Biondini (chitarre) e Roberto Manuzzi (sax, armonica, fisarmonica e tastiere).
Guccini nasce il 14 giugno 1940 a Modena, ma a causa della guerra si trasferisce presto a Pàvana, paese dei nonni paterni nell’Appennino Pistoiese, dove trascorre l’infanzia e parte dell’adolescenza. Nel 1960 si trasferisce a Bologna per frequentare la facoltà di Magistero, e lì tuttora abita.
Francesco Guccini ha alle spalle 19 LP e può contare, in Italia, su un forte seguito di pubblico consolidato in trent’anni di attività. Per assistere ad un suo concerto accorrono sempre in migliaia.
Guccini ama considerarsi un appartenente alla famiglia dei cantastorie dai quali ha ereditato, infatti, una tecnica raffinata nella costruzione dei versi delle sue canzoni, unica nel suo genere. Politico è il suo modo di raccontare le cose e di poetare, strettamente legato ad una forma dubitativa espressa attraverso una velata ironia, che è una delle sue caratteristiche più interessanti.
Non è un caso che Guccini venga studiato nelle scuole come esempio di “poeta” contemporaneo e che gli sia stato conferito nel 1992 il Premio Librex-Guggenheim Eugenio Montale per la sezione “Versi in Musica”; Guccini si è proposto anche come scrittore e i suoi sei libri si sono rivelati dei successi letterari dal primo “Croniche Epifaniche” (Feltrinelli, 1989) per arrivare a “Lo spirito e altri briganti” scritto con Loriano Macchiavelli (Mondadori, 2002).

Queste le date nel 2002 del Tour di Guccini:
5 Novembre PERUGIA Palasport Evangelisti
15 Novembre TREVISO PalaVerde
21 Novembre MILANO Filaforum di Assago
29 Novembre PARMA Palasport
6 Dicembre TORINO PalaStampa
13 Dicembre BOLOGNA PalaDozza