Londra, il Southbank Centre si rinnova: 100 milioni

Londra, il Southbank Centre si rinnova: 100 milioni

Cento milioni di sterline, circa 117 milioni di euro: è questa la cifra, impressionante in tempi di crisi, che viene richiesta per il rinnovamento di uno dei maggiori complessi artistici del mondo, il Southbank Centre di Londra. Il Southbank si trova sul Tamigi e comprende la Royal Festival Hall, la Queen Elizabeth Hall e la Hayward Gallery; progettato negli anni Cinquanta, il complesso è attivo dagli anni Sessanta; tra concerti, mostre ed esibizioni varie a pagamento, e altre gratuite, si stima che il Southbank ospiti circa 1300 eventi all'anno.











 Secondo il "Guardian", la massiccia ristrutturazione inizierà dall'autunno 2014 e comprenderà un padiglione di vetro che sarà posizionato sopra il foyer principale. Il rinnovamento toccherà anche le aree di backstage e saranno aggiunti dei ristoranti, degli spazi educativi, attività per i più piccoli e una biblioteca dedicata alla poesia. Non si esclude una pista per gli skate. Il padiglione di vetro sarà in grado di ospitare un'orchestra da 150 elementi e un coro da 250. Sì, ma chi paga? Per ora sono stati assicurati i soli 20 milioni iniziali: metterà mano al libretto degli assegni l'Arts Council England. Per gli altri ottanta, un po' all'italiana, si vedrà.


Alan Bishop, dirigente del Southbank, ha detto: "Siamo elettrizzati, questo è un progetto di trasformazione, è molto più d'una ristrutturazione".

Tra i prossimi concerti: Michael Nyman il 27 marzo, Beth Orton il 17 aprile, Loudon Wainwright III il 3 maggio.
-Southbank Centre
Belvedere Road
Londra SE1 8XX
Tel: 0044 (0)20 7960 4200

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.