La Pepsi ha mollato Gareth Gates

La Pepsi non rinnoverà il contratto a Gareth Gates, sconosciutissimo da noi ma ormai una potenza in Gran Bretagna grazie al secondo posto rimediato al concorso televisivo "Pop idol" e ad un paio di singoli veramente azzeccati.

Il cantante, da poco diciottenne e -particolare piuttosto inconsueto per uno che fa un mestiere simile- con una balbuzie piuttosto accentuata, è stato scaricato dall'azienda di soft-drink ad appena sette mesi dal sontuoso contratto (del valore di circa un milione di euro) sottoscritto. Alcuni quotidiani britannici la considerano una Waterloo per l'artista di Bradford, ma la Pepsi si difende ed afferma: "Non abbiamo 'tagliato' proprio nessuno. Gates aveva un contratto di un anno come il calciatore Roy Keane, terminato l'anno non è detto che venga automaticamente rinnovato. Gareth ha svolto un ottimo lavoro, superiore alle aspettative. La partnership è giunta al suo naturale termine e gli facciamo i nostri migliori auguri per il futuro".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.