Gregg dei New Radicals: «Quando Madonna mi picchiò»

Gregg Alexander dei New Radicals ha raccontato un curioso episodio occorsogli quando era un semplice fan di Prince.

«Nel 1989 ero andato a vedere un concerto del tour di "Lovesexy", e avevo ottenuto dei posti fantastici. "Lovesexy" era un disco molto importante per me, mi ha aiutato ad uscire da un brutto periodo. C'erano cose in quel disco che parevano indirizzate a me, personalmente: in un pezzo, ad esempio, Prince diceva: "Greg you look like a ghost". A un certo punto, durante lo show, lui scese dal palco e venne verso di me, cantando "Let's go crazy" e indicandomi. Non capivo più niente, pensavo: "Allora è vero, parla proprio con me!" Solo che mentre ballavo ricevetti un pugno fortissimo sulla schiena. Mi girai e vidi questa ragazza dietro di me che mi gridava in faccia: "Stai calmo!". Non le badai, mi girai di nuovo, e mi arrivò un calcio. Io sono piuttosto alto, e fui stupito dal coraggio di questa ragazza molto piccola. Mi alzai ancora qualche volta durante il concerto, e tutte le volte lei mi colpiva davvero forte. Alla fine del concerto, mi voltai, e mi accorsi che quella seduta dietro di me era Madonna. Prince indicava lei. Beh, peccato».

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.