Philadelphia, addio a Magic Slim

Magic Slim, chitarrista che dagli anni Sessanta in poi contribuì a definire il sound di quello che passò alla storia come il Chicago electric blues, corrente delle dodici battute sviluppatasi nel maggiore centro dell'Illinois a partire dagli anni Quaranta, è morto in un ospedale di Philadelphia all'età di 75 anni: la cause della morte non sono state rivelate, anche se l'artista - fumatore accanito, già colpito da enfisema e da diversi problemi cardiaci - era da tempo ricoverato nella maggiore città della Pennsylvania dopo l'interruzione del tour con la sua band, Teardrops, avvenuta lo scorso gennaio.

All'anagrafe Morris Holt, nato a Torrence, Mississippi, Slim si trasferì a Chicago nel '55, iniziando la propria carriera come musicista suonando il basso nella band del mentore e amico Magic Sam: privo del dito mignolo della mano destra - perso in un incidente occorsogli in giovane età, durante l'utilizzo di una sgranatrice di cotone - l'artista pubblico il primo disco solista come chitarrista nel '66, delineando gli stilemi (un poderoso vibrato, una sorta di slide ottenuto non tramite il canonico bottleneck ma strisciando sulle corde le sue dita nude, e l'utilizzo contemporaneo sulla tastiera del pollice e dell'indice della mano sinistra) che poi sarebbero diventati i marchi di fabbrica della sua produzione. Con oltre trenta album all'attivo, Slim era conosciuto per il repertorio definito da molti enciclopedico sfoderato durante le serate dal vivo ("Non c'era nessun altro bluesman ad avere un repertorio tanto vasto quanto quello di Slim", ha commentato il suo manager, Marty Salzman): trasferitosi negli ultimi anni in Nebraska, l'artista era comunque spesso ospite della "Wind city" per concerti ed eventi.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.