Ozzy parla con Dio. E manda al diavolo Satana

Ozzy parla con Dio. E manda al diavolo Satana

Ozzy Osbourne ha deciso di farla finita, con quelle maligne voci che era costretto a sentire ogni notte nel cervello: così, per liberarsi dei demoni cattivi che gli dicevano che sua moglie Sharon non sarebbe guarita dal cancro (vedi news), si è rivolto a Dio.

Double O ha infatti ammesso di essere piuttosto nervoso quando gli capita di sentire che Sharon sta lottando contro la morte. “Ho pregato molto di questi tempi”, ha raccontato Ozzy, “non per Satana o il mio cane, ma perché mia moglie guarisca. Dentro di me so che ce la farà, ma c’è sempre un piccolo demone nella mia testa che invece mi dice ‘no, non ce la farà!, non ce la farà!’”. Ma Osbourne, davanti al confessionale mediatico di un intervistatore, ha anche ammesso di aver pianto e di essersi disperato dopo aver appreso la terribile notizia. “Piangevo sempre, per due, tre settimane. Quando ho saputo che Sharon aveva il cancro al colon è come se una bomba atomica mi fosse esplosa nella testa. Non sono bravo a ricevere certe notizie, specialmente se riguardano qualcuno che adoro così tanto”. .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.