Comunicato Stampa: Lunaria

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


Lunaria
notturni di musica e poesia
giovedì 11 luglio ore 21.00

RECANATI, piazza Leopardi, INGRESSO GRATUITO

MAURIZIO VANDELLI E SANDRA MILO INSIEME SUL PALCO

Mentre Sandra Milo nel 1963 e nel 1965 diventava la musa ufficiale di Federico Fellini reciprocamente nei due capolavori del cinema mondiale : “ Otto e mezzo “ e “ Giulietta degli spiriti”, Maurizio Vandelli in quegli stessi anni con la sua Equipe 84, raggiungeva le vette delle classifiche dei dischi venduti con due hit che rimarranno nella storia della canzone : “ Ho in mente te“ e “ Bang Bang”.
Bene, ancora una volta l’alchimia messa in atto da Musicultura ha prodotto un’altra di quelle serate che si preannunciano molto appetitose. Recanati ne gode e ne gode anche tutto quel pubblico che forse, per una delle poche volte, inverte il percorso stagionale dall’entroterra al mare.

Parlare di Maurizio Vandelli è un po’ come parlare della storia del pop italiano, delle stagioni del Cantagiro, di tutto quel periodo in cui il cantante era il divo della strada , della casa, l’angelo ispiratore delle più tenere situazioni sentimentali.

Vandelli precorse sempre i tempi e propose alla platea musicale italiana generi e motivi profondamente innovativi. Parlare dei successi suoi e della sua Equipe significherebbe fare un elenco interminabile, per citarne solo alcuni: “Nel cuore e nell’anima”, “ 29 Settembre”, “ Tutta mia la città”, “ Auschwitz” . Una delle peculiarità di Vandelli è quella di avere mantenuto negli anni un ruolo di assoluto rispetto e stima da parte del pubblico e dei suoi colleghi, compresi star internazionali quali Jimi Henrix, Paul Mc Cartney, Jhon Lennon ed artisti che hanno conosciuto il successo in stagioni successive agli anni 60 e 70. Non a caso Vasco Rossi scrive brani per lui, Zucchero lo corteggia per averlo nel suo gruppo “ Adelmo e i Sorapis”. E sempre non a caso, a vent’anni di distanza dai suoi primi successi, Vandelli vince “Una rotonda sul mare” su canale 5 e va al primo posto in classifica con il suo nuovo disco. Insomma un artista di serie superiore che con intelligenza e gusto ha sempre preferito calibrare le proprie uscite per gestire anziché essere prigioniero del proprio rapporto con il successo. .


Quello che invece succederà sul palco con Sandra Milo è un mistero tra l’artista e Musicultura. L’attrice ha assicurato che saprà divertire e incuriosire il pubblico presente raccontando aneddoti, leggende, episodi di quei famigerati anni 60. Tutto pronto in Piazza Leopardi per Giovedì 11 Luglio, ingresso gratuito.

RECANATI, 9 luglio 2002

AL VIA “LUNARIA”

Un cartellone ricco di sorprese, grandi ospiti al servizio di un progetto artistico unico nel suo genere, in bilico tra parola, musica e voce.

E’ vero che per conoscere il programma di ogni nuova edizione di “Lunaria” l’attesa diventa estenuante; è vero che dopo un’edizione di successo come la XIII - ovvero l’ultima - del “Premio Recanati” Musicultura non ha neanche il tempo per respirare; è vero anche che è sempre più difficile distinguersi in una stagione in cui tutti i comuni si affannano per avere gli ospiti più prestigiosi, non badando a spese per movimentare le proprie serate estive.

Sta di fatto che ancora una volta Musicultura, con il comune di Recanati in qualità di più sostanzioso promotore e convinto sostenitore della manifestazione, ha confermato e conquistato l’attenzione, la stima, il rispetto di tutti gli addetti ai lavori e dei mezzi di comunicazione nazionali i quali, dopo avere letto il programma, hanno definito Lunaria “l’evento laboratorio” della stagione estiva. .


Sommato tutto la ricetta di questo successo è abbastanza semplice: “Noi non compriamo la serata” ci dice il direttore artistico Piero Cesanelli, “la inventiamo, la costruiamo”. “Quando Ezio Nannipieri, responsabile della produzione, contatta un artista non lo invita a fare una serata in cambio del cachet, gli sottopone piuttosto un progetto, cerca di coinvolgerlo anche emotivamente, chiedendogli anche la disponibilità a contenere il proprio compenso se riscontra in lui un reale interesse per l’iniziativa. Nella vita di un artista uno sconto per un evento unico si può fare, per una serata normale no di certo”.
Nata nel 1996, “Lunaria – La parola, la musica, la voce” si è rapidamente imposta come una delle rassegne di punta dell’estate marchigiana, richiamando l’attenzione dei media e di un pubblico folto ed eterogeneo (dalle 18.000 presenze della prima edizione alle 36.000 dell’edizione 2001). “Lunaria” riprende la collaudata formula del “Premio Recanati”, l’altra manifestazione ideata ed organizzata da Musicultura, sviluppandone ed approfondendone i contenuti. Rispetto al “Premio”, dove la scena è condivisa da molteplici protagonisti, “Lunaria” concentra l’attenzione su due ospiti per volta: un esponente di spicco della canzone ed uno della parola, individuati per affinità o contrasto, sono chiamati a condividere per una sera lo stesso palco e a confrontare i rispettivi codici espressivi. Ne sortiscono eventi inediti che:


1) si impongono per il livello artistico del cast;
2) si distinguono dalla routine del circuito dei concerti estivi;
3) offrono al grande pubblico, coinvolgendo grazie all’ingresso gratuito anche le fasce economicamente più deboli, la possibilità di godere di intensi momenti di piacere e di riflessione;
4) caratterizzano i centri ospitanti - per l’edizione 2002, oltre a Recanati, Camerino e Morrovalle – e gli altri i soggetti sostenitori dell’iniziativa (quest’anno, in misura diversa, Provincia di Macerata e Tecnostampa).

P R O G R A M M A

11 LUGLIO (RECANATI)
Maurizio Vandelli e Sandra Milo
Il sapone, la pistola, la chitarra e altre meraviglie

17 LUGLIO (CAMERINO) e 18 LUGLIO (RECANATI)
Fabio Concato e Maurizio Nichetti
Magie del quotidiano: un viaggio di andata e ritorno

25 LUGLIO (RECANATI)
Avion Travel e Anna Bonaiuto
Frammenti di un discorso amoroso

1 AGOSTO (RECANATI)
Gianna Nannini e Margherita Hack
Storie e canzoni di cielo e di terra

2 AGOSTO (MORROVALLE)
Francesco Baccini e Paola Maugeri
Teneri, surreali cartoons

GIOVEDI’ 11 LUGLIO (RECANATI)

Apre la rassegna il “Principe” della canzone italiana, Maurizio Vandelli, grande innovatore degli anni 60/70, il musicista italiano più apprezzato da John Lennon e Paul Mc Cartney. Vandelli inanellerà una serie di hit - sono davvero pochi a poterselo permettere – attingendo ai successi della sua Equipe 84 e a personali quanto suggestivi omaggi a Battisti e ai Beatles. Sarà affiancato da Sandra Milo, attento conoscitore e protagonista di quella stagione, al quale spetterà il compito di accompagnare il pubblico in un cammino attraverso quegli anni, con notazioni in bilico tra costume, cronaca, cultura.

MERCOLEDI’ 17 LUGLIO (CAMERINO) – GIOVEDI’ 18 LUGLIO (RECANATI)

Secondo appuntamento all’insegna della garbata ironia, con il regista Maurizio Nichetti e Fabio Concato. L’infanzia, la nostalgia, la speranza, saranno le tappe del viaggio che i due protagonisti affronteranno in scena, scandagliando con un allegro-malinconico sorriso aspetti curiosi della vita quotidiana. L’amore per il cabaret, che ha segnato gli esordi di entrambi i protagonisti della serata, farà poi di certo scattare qualche ulteriore sorpresa sul palco.

GIOVEDI’ 25 LUGLIO (RECANATI)

Diversa per temi e musiche la terza produzione. La Piccola Orchestra Avion Travel incontra l’attrice cult del cinema italiano Anna Bonaiuto. Lo spettacolo prenderà il via da una constatazione: la costanza del tema d’amore nella forma canzone e in quella poetica. Da questa presa d’atto si dipaneranno musiche e parole che, prendendo a prestito il titolo del celebre libro di Roland Barthes, evocheranno “i frammenti di un discorso amoroso”attraverso secoli e culture tra loro diversi.

GIOVEDI’ 1 AGOSTO (RECANATI)

In Piazza Leopardi si chiude con un evento attesissimo e a dir poco inaspettato per l’accoppiamento degli ospiti. L’astrofisica Margherita Hack e la rock star Gianna Nannini, accomunate da stima e simpatia reciproche, ma che prima della proposta di Musicultura mai avrebbero pensato di poter condividere un palco insieme, proietteranno il pubblico in un affascinante racconto che unirà sudore e stelle, passioni e ragione, domande senza risposta e folgorazioni a portata di istinto. Storie e canzoni di cielo e di terra insomma, condite con la schiettezza e la sfrontatezza tipiche dell’ anima toscana delle due protagoniste.

VENERDI’ 2 AGOSTO (MORROVALLE)

La deliziosa piazza Vittorio Emanuele II, salotto sotto le stelle, ospiterà le canzoni e le confessioni di un cantautore atipico e di talento: Francesco Baccini. Nella veste di “confessore” una conoscitrice attenta e appassionata della musica a trecentosessanta gradi: Paola Maugeri. Tra successi e battute divertenti, si scopriranno anche versanti poco noti, più intimi, della personalità di un uomo-ragazzo che, tra tanti artisti di plastica usa e getta, si ostina a credere nella forza delle belle canzoni, con risultati che gli danno ragione.

Quello che ci si chiede da sempre è come mai grandi artisti e ingegni del nostro tempo accettino di salire sul palco di “Lunaria” per diventare protagonisti di uno spettacolo e delle sue leggi, a volte ferree e quasi primitive. E’ una domanda a cui potrebbe rispondere soltanto Musicultura, che da tredici anni coinvolge grandi personalità con i suoi progetti artistici. Via a “Lunaria” dunque, giovedì 11 luglio alle 21,30 in Piazza Leopardi, ingresso gratuito, d’obbligo un’educata attenzione.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.