Cadillacs, addio a Earl Carroll

Cadillacs, addio a Earl Carroll

Earl Carroll, cantante dell'ensemble doo-wop dei Cadillacs, salito al successo grazie a hit come "Gloria" e "Speedoo", è scomparso domenica scorsa a New York all'età di 75 anni: fatali, all'artista, sono state le conseguenze di un ictus causato dal diabete che lo affliggeva da tempo.

Formatisi nel 1953 e inizialmente conosciuti come Carnations, i Cadillacs - oltre a Carroll - includevano anche Bobby Phillips, Lavern Drake e Gus Willingham: divenuti celebri grazie a "Gloria" nel 1954, il gruppo riuscì ad infilare un altro successo, "Speedoo", l'anno seguente.

Terminata l'esperienza con la sua prima band, Carroll passò in forze ai Coasters, dove rimase in formazione per due decenni, dopo i quali tornò in seno ai Cadillacs, nel frattempo riunitisi in versione rimaneggiata: non essendo più, tuttavia, la musica la sua occupazione principale (dopo l'età dell'oro del doo-wop fu costretto, per mantenersi, ad accettare un impiego come bidello in una scuola elementare di Manhattan), il management del gruppo fu costretto ad organizzare le tournée sfruttando solo i weekend e i giorni festivi. "Ti fa sentire davvero bene tenere la scuola pulita. E poi quei marmocchi mi amano davvero tanto", dichiarò lui al San Diego Union-Tribune, nell''88: "Quando organizzarono uno speciale per il cinquantenario dell'Apollo Theatre con Bing Cosby e invitarono anche me non riuscirono a crederci... Adesso mi chiamano la star della scuola".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.