Mary Gauthier: 'Il mio country ‘noir’'

Mary Gauthier: 'Il mio country ‘noir’'
Mary Gauthier, cantante folk americana, ha recentemente pubblicato il suo terzo album, “Filth & fire”. Vincitrice nel 2001 di un Indipendent Music Awards per l’album “Drag queens in limousines”, si definisce una cantastorie e, più precisamente, “una cantastorie di altri tempi”. D’indole irrequieta e ribelle, Mary scappa da casa a quindici anni, rubando la macchina dei suoi genitori. A sedici finisce in una comunità di recupero per tossicodipendenti e a diciotto in una cella della prigione Kansas City. Tutte esperienze di vita che Mary, autrice oltre che compositrice, trasporta nei testi delle sue canzoni, che parlano, così, di amore, fede, dolore, viaggi e droga. “Mi considero una scrittrice prima di tutto. La musica è un buon metodo per esprimere e far emergere quella parte di sé che non si mostra nella vita di tutti i giorni. Con le mie canzoni cerco di parlare principalmente al cuore delle persone, raccontando di esperienze di vita, di emozioni quotidiane e vicine. L’ultimo album, per esempio, è un disco che racconta la fine di un amore, un divorzio. Un’esperienza a volte molto dolorosa, che tutti possiamo provare nella vita. La mia musica”, aggiunge la cantante, “non appartiene a un genere definito. Io la chiamo ‘country noir’, ma può essere un po’ di tutto...”. La Gauthier, che racconta di aver imparato a suonare l’armonica copiando Neil Young, segue poco la musica contemporanea, il suo riferimento musicale principale è il grande cantautore folk del passato, Woody Guthrie. Tuttavia, dei musicisti contemporanei apprezza Tom Waits, Leonard Cohen e Bob Dylan, cantastorie come lei. Il nuovo album, prodotto da Gurf Morlix, è stato registrato dalla cantautrice ad Austin, nel Texas, con una nuova band. A suo proposito è la stessa Mary a confessarci: “Abbiamo lavorato tanto e a lungo su ogni canzone dell’album, ma sono soddisfatta del risultato. I musicisti chiamati per registrare il nuovo disco erano tutte persone che non conoscevo e con cui non avevo mai lavorato prima. E’ stato Gurf, il produttore, a sceglierli e a propormeli. Io mi sono fidata del suo giudizio e a ragione: insieme abbiamo lavorato bene”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.