La discografia chiede aiuto a Berlusconi

Riccardo Clary, presidente della EMI e della Virgin italiane, si appella a Silvio Berlusconi chiedendo aiuti legislativi e di sostegno per la discografia. Questo settore dell’industria sta attraversando ormai da tempo un periodo di grossa crisi, ma soprattutto nel nostro paese la situazione è ormai preoccupante: il nostro mercato nel 2001 ha perso il 9 per cento ed oggi vale 339 milioni di euro. “Uno stato che fa calpestare la musica non è in buono stato, all’estero non succede”, ha sbottato Clary, sottolineando come in Italia il governo presti attenzione solo alla moda e al cinema trascurando il mercato discografico: “Non dimentichiamo che l’Italia comunica con il resto del mondo non solo attraverso la moda, ma con il lavoro dei Bocelli, Ramazotti, Pausini che sono ascoltati ovunque”. La vera piaga da sconfiggere rimane comunque la pirateria, definita da Clary “la mucca pazza della musica”, che copre il 25 per cento del mercato provocando danni che superano i 200 miliardi. (Fonte: La Stampa)
Dall'archivio di Rockol - I dieci migliori album del 1987
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.