Comunicato Stampa: Staind in Italia

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

GLI AMICI DEI LIMP BIZKIT, LA BAND DI “IT’S BEEN AWHILE”:

STAIND
11 FEBBRAIO 2002 - MILANO - ALCATRAZ

Le origini degli STAIND risalgono ad una festa di Natale a Springfield, Massachussetts (dove sono cresciuti), durante la quale MIKE ed AARON s’incontrarono per la prima volta. La loro conversazione terminò tuttavia in modo piuttosto improvviso, ricorda MIKE, “quando il padrone di casa, ubriaco, ruppe un muro con la testa e sbatté tutti fuori.” Con l’aggiunta del batterista JON WYSOCKI e un bassista (che sarebbe presto stato rimpiazzato con l’attuale JOHNNY APRIL), tennero il loro primo concerto nel ’95.
Sono trascorsi due anni dalla pubblicazione dell’album di debutto per la Flip/Elektra “Dysfunction”, ed il successo della band è in fase ascendente. In questo lasso di tempo gli STAIND hanno venduto oltre un milione di dischi ed hanno suonato di fronte a centinaia di migliaia di fan in tour di supporto a Kid Rock, Monster Magnet, Sevendust e, durante il Family Values Tour del 1999, insieme ai loro amici Limp Bizkit e Korn. “Credo che abbiamo conquistato parecchie persone suonando per così tanto tempo dal vivo,” afferma MIKE. “Terminato l’ultimo tour, ci eravamo presi solo una settimana di riposo e poi avevamo iniziato subito a lavorare a questo nuovo disco.”
Ora, come sempre, gli STAIND non vedono l’ora di proporre dal vivo, la loro dimensione migliore, il nuovo album “Break The Cycle”. La stampa estera scrisse “Il talento degli STAIND è innegabile e le loro esibizioni portano il materiale del disco ad un livello ancora più alto, allargandone e lacerandone i confini per poi saltarci sopra finché non ne restano che piccoli pezzetti.”
La band formata da: AARON LEWIS (voce) - MIKE MUSHOK (chitarra) - JOHNNY APRIL (basso) - JON WYSOCKI (batteria) sarà in Italia per un solo concerto che si terrà l’11 FEBBRAIO 2002 a MILANO – Alcatraz.
I biglietti sono già in vendita nelle abituali prevendite al prezzo di € 20,70 (lire 36.000) + dir prev. Per ulteriori informazioni si può contattare l’organizzazione CLEAR CHANNEL al nr tel. 02/48.70.27.26 o sul sito www.milanoconcerti.it.

I concerti degli STAIND non passarono mai inosservati…
“I nostri amici Sugarmilk c’invitarono a suonare con loro e con i Limp Bizkit a Hartford e noi non lasciammo certo sfuggire l’occasione” ricorda MIKE.
In un incontro di cui si è, in seguito, parlato a lungo, la prima grande occasione non andò esattamente benissimo.
“Fred Durst crede molto nella spiritualità,” spiega MIKE.
“La grafica del nostro primo album era un po’…ehm, eccessiva – una Bibbia insanguinata impalata su un coltello, con una Barbie appesa a testa in giù su una croce – Fred lanciò il CD da una parte all’altra della stanza e tentò di sbatterci fuori. Ci odiarono prima ancora che avessimo suonato una sola nota.”
Fortunatamente, Fred si lasciò convincere a lasciare suonare il gruppo. “Quando finimmo il nostro show, Fred ci disse che eravamo la band migliore che avesse visto da tempo e che voleva produrci per la sua nuova etichetta,” ricorda MIKE.
Gli STAIND inviarono un demo a Fred ed egli invitò il gruppo a Jacksonville, Florida, dove possiede uno studio privato. Non appena Durst fece ascoltare a Jordan Schur, presidente della Flip Records, un paio di canzoni al telefono, gli STAIND divennero una nuova band dell’etichetta.
Fred diede alla band anche la possibilità di essere introdotti ufficialmente nel mondo dell’heavy rock quando nel 1998 li invitò a suonare alla festa per celebrare il Disco d’Oro di 3 Dollar Bill Y’All dei Limp Bizkit.
Oggi, gli STAIND, seppur consapevoli del loro successo, sono rimasti molto umili. “Amiamo questo nuovo disco e non vediamo l’ora di andarcene in giro a suonarlo dal vivo,” afferma MIKE.
“Ho già raggiunto delle mete che non mi sarei mai aspettato di raggiungere,” aggiunge AARON. “Ora mi sto semplicemente godendo quello che ci succede. La musica viene sempre prima di ogni altra cosa. E’ il motivo per cui abbiamo deciso di fare quello che facciamo, perché amiamo la musica, non per le ragazze o per vivere come delle rockstar. Non è così sfarzosa come uno potrebbe credere. Sei sempre in giro, sempre stanco, sempre di fretta per poi non concludere nulla.
L’unica cosa che ci spinge a sopportare tutto questo è il tempo che trascorriamo sul palco. E non vedo l’ora di risalirci.”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.