Alanis Morissette,
ritorno all'essenziale

Alanis Morissette, ritorno all'essenziale
Di persona Alanis Morissette non è quella femme fatale del rock che avevamo conosciuto ai tempi di “Jagged little pill”: emana fascino, questo si, ma oggi, nella solita sala del solito sfarzoso hotel milanese, la chanteuse canadese si presenta come una ragazza tranquilla, quasi pacificata. “Il titolo del mio nuovo disco, ‘Under rug swept’ (che verrà pubblicato il prossimo 22 febbraio) incarna bene lo spirito del mio nuovo album: c’era qualcosa sotto un velo che dovevo affrontare e raccontare per andare avanti, e superare i miei precedenti lavori”, ha ammesso Alanis. Ma sotto questo tappeto cosa c’era, esattamente? “Storie d’amore finite, problemi individuali, e la voglia di andare all’essenza delle cose: è assurdo pretendere di risolvere certe questioni a livello mondiale se prima non si è onesti con se stessi”. E onesto, in linea con la sua produzione precedente, è questo nuovo album, che verrà presentato dal vivo questa sera a Milano con un concerto ad inviti. "Under rug swept" è più essenziale del precedente "Supposed former infatuation junkie", più vicino a "Jagged little pill", ma sicuramente interessante, ricco di sonorità moderne e di ospiti d’eccezione, da Flea dei Red Hot Chili Peppers a Dean De Leo degli Stone Temple Pilots, da Meshell Ndegeocello a l’ex Jane’s Addiction Eric Avery: “La coerenza artistica richiede grandi energie, ma, dopotutto, è il mio obiettivo principale nel realizzare dischi. Per quanto riguarda gli ospiti, è stato bello improvvisare con i vari musicisti per trovare il pezzo giusto per ognuno. E pensare che per ‘Under rug swept’ avevo scritto, in origine, 30 brani: sul disco ne sono finiti solo 11. La selezione non è stata però dolorosa: tutto è avvenuto in maniera naturale. Alcuni dei brani che sono rimasti esclusi verranno pubblicati in un DVD che conterrà anche una sorta di ‘making of’ del nuovo album”.
Il discorso verte poi sulla questione “11 settembre”, essendo Alanis (oltre che a Neil Young) l’unica artista canadese ad essersi esplicitamente occupata dei tragici avvenimenti dello scorso autunno: “E’ stata una cosa molto dolorosa, che ha però avuto il pregio di metterci davanti alla nuda fragilità della vita: tutti non non saremo più gli stessi da quel giorno”, ha ammesso la Morissette, che ha però puntualizzato di “non aver mai scritto una canzone dopo l’11 settembre, anche se lo spirito della tragedia è inevitabilmente emerso durante la realizzazione dell’album”. Dopo i dolorosi eventi, Alanis ha pubblicato in rete "Utopia", brano conclusivo del nuovo disco, unico testo a sfondo sociale della raccolta.
Per finire, esiste la concreta possibilità di vedere Alanis proporre una delle sue nuove canzoni dal palco del teatro Ariston in occasione del prossimo Festival di Sanremo: “La mia presenza al Festival verrà confermata nelle prossime ore, ed io sono contenta di andarci. Certamente, affronterò questa esperienza con uno spirito diverso da quello che mi accompagnava agli esordi della mia carriera: non sarà una mossa autopromozionale o gratuita. Cercherò di esibirmi per tutte quelle persone che, quella sera, saranno da sole davanti alla tv: canterò per loro, per farle sentire meno sole”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.