NEWS   |   World / 15/08/2012

Dopo il successo, Johnny Winter verso 'Roots 2'

Dopo il successo, Johnny Winter verso 'Roots 2'

Idea vincente non si cambia. E così, dopo "Roots" dello scorso anno, disco che aveva visto 11 classici blues eseguiti da Johnny Winter con vecchi amici come Sonny Landreth, Vince Gill, Warren Haynes, John Popper, Jimmy Vivino, Derek Trucks, Susan Tedeschi, John Medeski e suo fratello Edgar, il 65enne chitarrista ha riferito che l'idea verso la quale si sta andando è quella del "sequel". "Sono molto felice di come è venuto fuori", ha detto Johnny, "quindi c'è una buona possibilità che si faccia 'Roots 2'. Ancora non ho scelto le canzoni, ma mi piacerebbe far venire a suonare Billy Gibbons dei ZZ Top. E mi piacerebbe avere anche Dr. John, e pure Mark Knopfler. E vorrei anche Clapton, B.B. King e Buddy Guy. Non so se riuscirò ad averli tutti, ma questa è la gente che mi piacerebbe avere. Non so se saranno occupati o no, vedremo". Non si può certo dire che Johnny Winter sia particolarmente prolifico. Il chitarrista e cantante blues statunitense, infatti, non pubblicava un nuovo disco di studio dal 2004 e quello fatto uscire nel 2011 ha costituito il suo secondo in quindici anni.











Winter, 70 anni, è sttato produttore di una delle leggende del blues, Muddy Waters. Recentemente Johnny, che il 24 agosto suonerà
all'Hippiefest di Daytona Beach in Florida, ha pubblicato il DVD "Live from Tokyo".

 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi