Master P difende suo fratello C-Murder. 'E' innocente'

Master P. difende il fratello C-Murder, il cui futuro dipende dalla sentenza di un tribunale che potrebbe dargli l’ergastolo per omicidio. “E' una vittima: la sua unica colpa è d’essersi trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato. E’ mio fratello e gli voglio bene. Spero che questa storia finisca presto e nel migliore dei modi. E’ un’autentica tragedia per la nostra famiglia: tutti noi preghiamo per lui. Mi auguro che questo genere di disgrazie servano da monito ai ragazzini che conducono una vita sregolata. Dobbiamo cominciare a passare più tempo possibile con i nostri figli ed insegnargli l’amore per la vita e come evitare le negatività”, ha dichiarato Master P.
C-Murder (vero nome Corey Miller) è stato arrestato il 18 gennaio scorso con l’accusa di omicidio nei confronti di Steve Thomas (16 anni), avvenuto il 12 gennaio. La polizia sta proseguendo nelle indagini, interrogando almeno 200 persone presenti la sera del fatto al Platinum Club di Harvey, Louisiana (vedi news).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.