Liam Gallagher: 'Il 90% della discografia guidata da idioti, come la moda'

Liam Gallagher: 'Il 90% della discografia guidata da idioti, come la moda'

Non perde il vizio della provocazione Liam Gallagher, già cantante degli Oasis passato alla guida dei Beady Eye dopo la rottura col fratello Noel che provocò la fine degli alfieri del brit-rock: interrogato dal Telegraph su quale fosse la sua opinione in merito allo stato di salute dell'industria discografica, il cantante ha spiegato come - in un periodo di crisi come questo - sia importante diversificare le proprie fonti di reddito (la sua linea di abbigliamento, la Pretty Green, forte di undici negozi nel solo Regno Unito e con mire espansionistiche rivolte a mercati extra-europei, come ad esempio quello giapponese, ha fatto registrare nel primo anno di attività un utile pari a quattro milioni di sterline), senza però rinunciare a sparare ad alzo zero sull'establishmente discografico - e non solo.



Contenuto non disponibile


"Nessuno guadagna più nulla dai dischi, quindi (aprire una catena di negozi di abbigliamento) è stata una buona idea", ha detto il minore dei fratelli Gallagher: "Non è stata una mossa pianificata a tavolino: semplicemente, è capitato". Che in futuro, da Liam, ci si debbano aspettare più novità nel campo della moda che non in quello della musica? L'ex Oasis non si sbilancia: "No, non voglio finirci dentro, a quella realtà. Nel senso, non provo un particolare senso di ostilità per il mondo della moda, ma so per certo che il 90% della discografia è governata da perfetti imbecilli, e immagino che in ambito fashion le proporzioni siano più o meno le stesse".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.