NEWS   |   Cinema / 04/08/2012

Ancora autore (a 79 anni) Quincy Jones

Ancora autore (a 79 anni) Quincy Jones

Quincy Jones, la leggenda del pop (ma anche dell'R&B e del soul) torna a lavorare come autore all'età di 79 anni. Il produttore di Chicago, la cui straordinaria carriera include 79 nomination ai Grammy Award e 27 Grammy vinti, e noto per aver capitanato "Thriller" di Michael Jackson, sta componendo la colonna sonora di "The butler". Il film narra la vita di un maggiordomo che ha servito alla Casa Bianca sotto ben otto diversi presidenti USA. Tra le scarse notizie finora pervenute sul film, girano i nomi degli attori che interpreteranno i presidenti. Liam Neeson sarà Lyndon B. Johnson (successe a John Fitzgerald Kennedy, ucciso in un attentato a Dallas il 22 novembre 1963), Robin Williams vestirà i panni di Dwight Eisenhower, John Cusack sarà Richard Nixon mentre il ruolo di Ronald Reagan sarebbe andato ad Alan Rickman. Il film è diretto da Lee Daniels e sarà nelle sale nel 2013. Jones, sposato tre volte e con sette figli, era stato molto attivo come compositore di soundtrack nella parte iniziale della sua carriera, quando dal 1961 al 1969 siglò ben quindici colonne sonore. Il suo ultimo album è stato "Q soul bossa nostra", pubblicato nel novembre 2010 (ampi estratti si ascoltano gratuitamente sulla homepage http://www.quincyjones.com/) e suo primo disco di studio da "Q's jook joint" del 1995. Jones è stato tra gli ultimi musicisti a lavorare con Amy Winehouse e, poco dopo la sua scomparsa, ha detto: "Quando ci siamo conosciuti, qualche anno fa al concerto per il 90 anni di Nelson Mandela, in realtà era stato suo padre a chiedermi se mi sarebbe dispiaciuto passare qualche minuto con sua figlia. Quando l'ho vista, mi ha preso la mano nelle sue e ha iniziato a dirmi quanto amasse tutti quegli album che avevo fatto negli anni Cinquanta, quando io avevo la sua età. Ero sbalordito. Mi ricordo d'aver visto la gioia nei suoi occhi quando mi chiedeva del lavoro svolto con Dinah ed Ella e Sarah Vaughn, e la gioia che sentivo io perché vedevo il rispetto che lei aveva per queste grandi donne. Lei si vedeva come cantante. Il talento di Amy come artista era innegabile, aveva una




Contenuto non disponibile







 grandissima conoscenza musicale e anche un grande rispetto per la musica e per la sua storia".
 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi