AFI: nonostante l'ingaggio alla Dreamworks il prossimo disco sarà su Nitro

Benchè nelle scorse settimane sia stato annunciato il passaggio degli AFI alla Dreamworks Records (vedi news) e il conseguente abbandono della Nitro Records da parte della punk band californiana, pare che il prossimo disco di Davey Havok e soci sarà pubblicato ancora dall'etichetta di Dexter Holland, cantante degli Offspring. Lo riferisce il sito della rivista britannica Metal Hammer che riporta le dichiarazioni rilasciate da Davey Havok, frontman degli AFI, circa il nuovo contratto discografico: “Sappiamo che si è molto parlato e che sono state diffuse notizie inesatte sul nostro recente contratto siglato con una nuova etichetta discografica” spiega Havok “e ci scusiamo per la mancanza di una corretta informazione, ma i nostri progetti per il futuro non sono stati ancora del tutto stabiliti”. “Circa due mesi fa” continua Davey “Dexter è venuto a un nostro concerto a Ventura per parlarci e ci ha detto che, secondo lui, ci trovavamo ad un punto della nostra carriera in cui la crescente popolarità della band sorpassava le reali possibilità della Nitro e che per tale ragione avremmo dovuto pensare di fare un passo in avanti. Come potete immaginare la notizia ci ha colto di sorpresa, dato che eravamo legati a Dexter da un accordo per la realizzazione di un altro disco e che ci trovavamo molto bene alla Nitro. Dexter ci ha però spiegato che un'etichetta più grande avrebbe potuto offrirci opportunità che la Nitro non era in grado di garantire. Fin dall'inizio eravamo d'accordo che avremmo continuato a lavorare con la Nitro pur passando a un'altra etichetta e dopo alcuni mesi di ricerca, abbiamo deciso che la Dreamworks sarebbe stata la nostra nuova casa discografica. Tale scelta è stata dettata da ragioni molto importanti. Per prima cosa, con Dreamworks potremo continuare ad esercitare il pieno controllo artistico di cui godevamo alla Nitro: in altre parole potremo andare avanti a fare la musica che vogliamo senza che nessuno possa obiettare nulla. In secondo luogo la Dreamworks è un'etichetta consociata ma è libera dalle logiche corporative a cui devono sottostare altre realtà discografiche. E infine, il nostro ottimo amico Luke Wood lavora per loro e capisce perfettamente la nostra posizione: la sua presenza ha giocato un ruolo molto importante nella nostra decisione di andare alla Dreamworks”. “Sappiamo” prosegue Davey “che chi ci segue ha sempre avuto fiducia in noi e nelle nostre scelte e nel fatto che continueremo a fare la musica che amiamo. Quelli che ci conoscono veramente sanno che niente potrà mai cambiarci o cambiare la nostra musica”. Gli AFI entreranno in studio nei primi mesi del 2002 per registrare il loro ultimo disco per la Nitro, come da contratto, la cui pubblicazione è prevista per settembre dello stesso anno.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.