Brian Wilson torna all'antico

Brian Wilson torna all'antico
I fan dei Beach Boys, in lutto per la morte di Carl Wilson, potranno forse consolarsi con le notizie riguardanti il nuovo album di Brian Wilson, fratello maggiore di Carl e mente riconosciuta del gruppo losangeleno.
Dopo un lungo periodo di annebbiamento artistico, legato soprattutto alle sempre precarie condizioni mentali del musicista, Wilson sembra tornato a uno stato di forma eccellente. Tanto che il leggendario compositore americano è finalmente pronto a pubblicare il suo primo album solista in dieci anni, "Imagination", che la Giant Records (e la BMG nel resto del mondo) dovrebbero mettere in commercio a fine aprile.
Gli stretti collaboratori di Wilson non nascondono il loro entusiasmo e hanno già paragonato lo stile musicale e le atmosfere del lavoro a quelle rintracciabili in un capolavoro come "Pet Sounds": un "Pet Sounds", aggiungono, meno malinconico e più solare, più estivo e meno introspettivo.
Il disco è stato prodotto da Wilson in collaborazione con Joe Thomas, un ex discografico che aveva pubblicato nel '96 "Stars & stripes", un album tributo ai Beach Boys che vedeva impegnati i nomi maggiori della scena country americana. I due in seguito sono diventati amici al punto da farsi costruire due abitazioni adiacenti in una remota regione dell'Illinois, in modo da poter lavorare in tutta tranqullità al nuovo progetto. Ed è proprio lì, in un home studio allestito al piano inferiore della residenza di Wilson, che il disco è stato in gran parte registrato.
Successivamente, istigato dal boss della Giant Irving Azoff, Wilson è volato a Los Angeles e a Key West (Florida) per incontrare J.D. Souther e Jimmy Buffett: il primo ha accettato di scrivere il testo del brano "Where love has been", mentre il cantautore della Florida ha completato le liriche di "South American", un brano ispirato all'attrice Cameron Diaz che Thomas paragona a pezzi leggendari come "California girls" e "Kokomo".
Lo stesso Wilson si è incaricato di cantare tutte le parti soliste e i cori delle canzoni, mentre alle session hanno partecipato anche musicisti come il chitarrista Greg Leisz (Beck, k.d. lang) e Paul Mertens (fiatista per i Poi Dog Pondering).
Il primo ad entusiasmarsi per il risultato finale è stato proprio Azoff, già promotore della reunion degli Eagles e coinvolto nel progetto a metà strada: "Ascoltare il nuovo materiale di Brian e assistere alla sua rinascita artistica", ha dichiarato il celebre discografico americano, "è stato uno dei momenti più incredibili ed eccitanti nei 30 anni che ho passati a lavorare a fianco dei maggiori artisti".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.