E’ successo nel 2001: 29 maggio

Gil e Nascimento: quando due mostri sacri si incontrano (29 maggio 2001)

E’ da poco uscito nei negozi “Gil & Milton”, un disco che unisce due dei più importanti rappresentanti della musica brasiliana, Gilberto Gil e Milton Nascimento.
Padre fondatore, con l’amico Caetano Veloso, del “tropicalismo” il primo, più fedele alle radici della musica brasiliana il secondo (seppur con le dovute aperture), Gil e Milton si sono ritrovati, come due vecchi amici per dar vita ad un progetto che fosse un po’ la summa delle loro storie. “Ho incontrato Gilberto Gil per la prima volta alcuni anni fa, mentre ero a casa di Elis Regina”, racconta a Rockol Nascimento. “Abbiamo avuto esperienze diverse, non solo di vita (Gil nel 1971 esiliò in Inghilterra, ndr), ma anche musicali; quindi mettersi a confronto è stato molto interessante e costruttivo”; Gilberto aggiunge che “è stato un po’ come tornare ragazzi, unendo la tradizione della nostra musica allo spirito giovanile che non ci ha mai abbandonato. L’idea di collaborare è nata in modo spontaneo da un grande spirito di amicizia”.
Guardando le loro carriere sembra ancora più ovvio che le loro strade si dovessero, in un modo o l’altro, incontrare: vincitori entrambi dei Grammy Awards e di altri importanti riconoscimenti internazionali, da anni amano confrontarsi con altri artisti nella realizzazione di vari progetti. “E’ un modo molto bello di fare musica” continua Gil, “perché ognuno ne esce arricchito e poi dividiamo le responsabilità, oltre a creare un dialogo e un’unione mentale che a volte può essere molto intrigante”.
Non a caso i due hanno voluto inserire nel CD un paio di brani di due grandi artisti, uno europeo, l’altro brasiliano, come spiega Milton: “Ci piacciono molto i Beatles e così abbiamo deciso di mettere nel disco ‘Something’ di George Harrison. E’ una canzone molto bella e non è la prima volta che la interpreto. Per quanto riguarda invece ‘Yo vengo a ofrecer mi corazon’ l’abbiamo scelta perché fa parte di una serie di brani che Fito Paez mi ha fatto ascoltare un po’ di tempo fa. Mi è piaciuta molto e quindi l’ho proposta a Gilberto”.
In comune hanno anche l’idea di usare la musica per combattere le battaglie sociali in cui credono: “Ho aiutato molte persone con i miei discorsi, portando nelle piazze le loro richieste e anche ora sono sempre pronto a combattere per le cause in cui credo”, racconta Milton; “ultimamente ho preso parte a molte manifestazioni a favore dei popoli dell’Amazzonia. E’ importante che il mondo non si dimentichi questo grande problema”. Gilberto, invece, ammette di aver un po’ cambiato strada: “Sono stato conosciuto anche per le mie canzoni di protesta, che rivendicavano i diritti civili in particolare della mia gente che troppo spesso vive in condizioni economiche e sociali disagiate, ma è stato all’inizio. E’ stato un periodo della mia carriera”.
Dopo 38 anni circa sul palco, Gil e Milton non sono stanchi di esibirsi e stanno portando in tour il disco: “Abbiamo già fatto una tournée in Brasile e in Portogallo e ci accingiamo a partire per l’Europa. Toccheremo anche alcune città italiane.” specifica Nascimento, mentre Gilberto vuole puntualizzare: “Faremo un tour in cui coinvolgeremo il pubblico con ritmi vari: dal rock al funk al brasilian pop. Mixeremo molti sound supportanti da una band di 9 elementi. Certo però non mancheranno i momenti acustici in cui sia io che Milton cantando suoneremo la chitarra”. Per chi non volesse perdersi questo spettacolo ecco le date:
15 luglio, Perugia
17 luglio, Tizitella del Tronto
19 luglio, Napoli
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.