'Rihanna è grassa', dice il padre

'Rihanna è grassa', dice il padre

Rihanna, volendo, si può accusare di tutto: fa troppi dischi, fa passare troppo poco tempo tra l'uno e l'altro, il suo riavvicinamento a Chris Brown (quello che la picchiò di brutto) fa passare un messaggio sbagliato, e così via. Sicuramente alla cantante delle Barbados non si può però imputare che sia sovrappeso. E infatti, anche perché pare in splendida forma, nessuno glielo ha mai rinfacciato. Tranne, ora, suo padre. Il rapporto di RiRi col genitore, Ronald, da anni è fatto di alti (pochi) e bassi (molti) dopo una serie di litigi, sgarbi e incomprensioni. Ronald Fenty, 57 anni, ha riferito alla rivista Heat: "L'ultima volta che l'ho vista, ho pensato che fosse un po' grassa. E scherzando l'ho presa in giro dicendo: 'Robyn (il vero nome di Rihanna), stai diventando un po' troppo grassa'. Ma poi, quando l'ho vista ai Grammy Awards, mi è sembrato che fosse tornata nella sua taglia". L'artista, secondo la rivista, si sarebbe sentita punta sul vivo dalle parole del padre e, subito dopo, si sarebbe messa a fare molta ginnastica in palestra. Ha detto ancora il signor Ronald, al quale Rihanna non ha perdonato una





Contenuto non disponibile







sua sbronza selvaggia mentre era ospite sul tour bus: "Penso che adesso sia a posto. E' in gran forma, fa dieta e fa esercizi". E, sul riaccostamento della figlia all'ex fidanzato violento: "Chris è un bravo ragazzo, nella vita tutti fanno degli sbagli. Dio solo sa quanti ne ho fatti io. Rihanna ormai è una donna, vedrà lei". "Lui adesso ha la ragazza", ha recentemente detto alla rivista "Closer" una fonte che conosce entrambi, "ma Rihanna probabilmente prova ancora qualcosa per lui. Sembra che lei abbia dimenticato che quella con lui era una relazione tossica".
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.