E’ morto Chris Farley, beniamino del "Saturday Night Live"

Un grave lutto colpisce il mondo dello spettacolo negli Stati Uniti: a 33 anni è morto Chris Farley, l’attore ‘peso massimo’ che aveva edificato la propria fama sui personaggi proposti alla sterminata famiglia di spettatori del "Staturday night live". Farley è stato trovato morto dal fratello in un appartamento di Chicago. Il verdetto ufficiale relativo alle cause della morte per il momento parla di attacco di cuore, ma non si escludono analisi più dettagliate sul corpo dell’attore. Farley aveva debuttato come comico nella compagnia Second City, la stessa nella quale avevano mosso i loro primi passi personaggi come John Belushi e John Candy, per ironia della sorte morti entrambi prima di lui. Farley aveva poi trascorso cinque stagioni nel cast di "Saturday Night Live", proponendo personaggi arcinoti come Il commentatore ‘trascinante’ Matt Foley e il super fan dei Chicago Bears. Tra i suoi film va invece ricordata la partecipazione a "Wayne’s world".
Music Biz Cafe, parla Ghemon
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.