Babyface duetta con Snoop Dogg

Verrà trasmesso nelle radio americane dal prossimo 6 agosto il nuovo singolo di Babyface, dal titolo “Baby’s mama”. La canzone racconta dei tumulti casalinghi che sempre più spesso avvengono nelle famiglie americane e, per generare la necessaria crudezza di linguaggio che potesse al meglio descrivere la situazione, il cantante-autore-produttore e discografico si è fatto aiutare dal rapper Snoop Dogg. Nonostante il tema poco leggero del brano, “Baby’s mama” viene descritto come particolarmente indicato per la scena dei club, grazie al lavoro del team della Megahertz Music Group.

Intanto per la fine del mese è prevista la promozione per la canzone “What if” certamente più in linea con lo stile pop-soul di Babyface. Sia “Baby’s mama” che “What if”, saranno pubblicati l’11 settembre nel nuovo album del cantante, dal titolo “Face 2 face”. Per gli episodi più ritmati, Kenneth “Babyface” Edmonds, ha chiamato autori e produttori come Heavy D, The Neptunes, Tim & Bob e Mike City.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.