Janet Jackson nel mirino della Peta, è lei 'il Grinch dell'anno'

"Grinch" è un film del 2000 diretto da Ron Howard con Jim Carrey nei panni del -appunto- Grinch, essere cattivo, egoista, verde e peloso. Il Grinch è anche un personaggio dei fumetti e dei cartoni animati. Considerato, specialmente nei paesi di cultura anglosassone, come un personaggio tradizionale del Natale, i mass media fanno riferimento al Grinch nei casi in cui un periodo festivo venga rovinato da atti vandalici o furti. E adesso il Grinch è Janet Jackson Appena trascorso il Natale, il gruppo animalista Peta ha conferito il dubbio onore alla sorella di Michael.

Janet, secondo People for the Ethical Treatment of Animals, associazione fondata negli USA nel 1980, nelle sue scelte di abbigliamento sfrutta gli animali più di qualunque altra celebrità. Sotto accusa, ovviamente, le sue pellicce (lanciate con il marchio Blackglama) ed accessori in pelliccia. Wendy Wegner, portavoce di Peta, ha definito i gusti di Janet "morti, esattamente come la sua carriera". Andato a Janet il "Grinch of the year",.





Contenuto non disponibile







nel mirino dell'associazione sono finite anche Kelis, che in barba alle sofferenze degli animali continua ad indossare pellicce, e Rihanna , che nello scorso settembre è stata fotografata con piume di struzzo. Pollice verso anche per il regista Cameron Crowe, che nel film "We bought a zoo" avrebbe sfruttato gli animali mentre avrebbe potuto ricostruire le scene al computer, e la presentatrice tuttofare Kim Kardashian. "Persona dell'anno" di Peta è invece Russell Simmons, pioniere dell'hip-hop e co-fondatore della Def Jam Records. Simmons è vegetariano da dieci anni e la sua linea di abbigliamento non si basa su prodotti derivati da animali.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.