Il sindaco di New York difende Jay-Z

Il sindaco di New York difende Jay-Z
Secondo il New York Post, il sindaco della “grande mela”, Rudolph Giuliani, avrebbe in qualche modo preso le difese del rapper Jay-Z. Quest’ultimo recentemente arrestato con l’accusa di possesso d’arma da fuoco (vedi news) aveva dichiarato di sentirsi perseguitato dalla polizia della città. Giuliani ha voluto parlare per conto del New York Police Department, negando che ci sia in atto un’azione volta a tentare in tutti i modi di beccare il rapper in qualche situazione criminale. “Il dipartimento di polizia prende di mira soggetti che possiedono illegalmente le armi da fuoco e che ne fanno uso. Abbiamo dei profili di potenziali criminali e mi spiace che qualcuno (Jay-Z ndr) si senta da noi perseguitato. Chi è vittima di questo, vorrebbe poter cambiare questa realtà, ma il lavoro della polizia deve andare avanti e scovare i veri colpevoli” ha dichiarato il sindaco di New York.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.