Bruce Springsteen, secondo un 'leak' il nuovo disco è 'Arcade at night'. Ma...

Bruce Springsteen, secondo un 'leak' il nuovo disco è 'Arcade at night'. Ma...

A circa un'ora dalla pubblicazione della notizia relativa alle esternazioni di Claudio Trotta che lascerebbero presagire una visita da parte di Bruce Springsteen in Italia all'inizio della prossima estate, in redazione è giunta una segnalazione - da una fonte che ha richiesto comprensibilmente l'anonimato - di quello che potrebbe essere il nuovo album del Boss: secondo il dispaccio (che si supporrebbe interno alla casa discografica dell'artista) il titolo del nuovo album - la cui data di pubblicazione sarebbe fissata per il prossimo 8 novembre - sarebbe "Arcade at night". Stando a quanto riferito nel comunicato fattoci pervenire, alla registrazione dell'album avrebbero preso parte tanto membri attuali della E Street Band come Steven Van Zandt e Roy Bittan quanto ex elementi come David Sancious. Sempre secondo il documento, nella tracklist sarebbe inserita una bonus track in memoria del sassofonista Clarence Clemons, scomparso - si legge testualmente - nel "giugno del 2010": registrato agli studi Thrill Hill Recording di Colts Neck, in New Jersey, il disco rappresenterebbe la prima collaborazione tra Bruce Springsteen ed il produttore Ron Aniello.

Fino a qui, il contenuto. E' vero che, qualche mese fa, il nome del produttore Ron Aniello venne associato a quello di Springsteen per delle non meglio identificate session in studio (alle quale avrebbe partecipato anche il batterista Matt Chamberlain). E' tuttavia inevitabile, a questo punto, sezionare parola per parola il comunicato alla ricerca di possibili incongruenze. La prima, clamorosa, riguarda la morte di Clarence Clemons, avvenuta il 18 giugno 2011, quindi esattamente un anno dopo rispetto da quanto indicato nel dispaccio. Altra stranezza riguarda la partecipazione di David Sancious, uscito dall'organico della E Street Band nel 1974 e mai rientrato in formazione in pianta stabile. Va da sè che di riscontri ufficiali, a queste voci, non se ne siano ottenuti. Lecito, quindi, immaginare che di concreto, in queste righe, ci sia ben poco...

Dall'archivio di Rockol - I classici del rock: "Born in the USA" di Bruce Springsteen
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.