Rosa & Nero: Janet Jackson, Backstreet Boys, UB40, "Blues Brothers 2000", Bob Seger, Barbra Streisand, Rod Stewart, James Hetfield

Rosa & Nero: Janet Jackson, Backstreet Boys, UB40, "Blues Brothers 2000", Bob Seger, Barbra Streisand, Rod Stewart, James Hetfield
* E’ stato il Controllore delle Pubblicazioni Indesiderabili (sic!) di Singapore a impedire, in extremis, che uscisse nel suo paese "The velvet rope", il nuovo album di Janet Jackson. Le imputazioni: alcune canzoni trattano gli "intoccabili" temi dell’abuso sessuale, del maltrattamento e dell’omosessualità. Con un Ente così, crediamo siano poche le chances per Marilyn Manson e Nine Inch Nails... * La polizia madrilena ha cancellato il previsto concerto dei Backstreet Boys previsto nella capitale spagnola lo scorso 12 ottobre, lasciando costernate migliaia di fans accolti da ogni dove. E, inconsapevolmente, è stata proprio la folla a causare il problema: la polizia, infatti, ha dichiarato di essere stata impreparata a fronteggiare l’orda di giovani accorsi per l’esibizione gratuita a Plaza Mostenses. In ultima analisi, in seguito a decine di svenimenti provocati dalla calca, le autorità hanno annullato il concerto per "ragioni di sicurezza". * Una notizia difficile da credere, ma vera: gli UB40, il popolare gruppo pop-reggae di Birmingham, per un certo periodo sono stati sotto stretta osservazione da parte del M15 inglese, i servizi segreti di Sua Maestà. Il file dell’M15 si chiamava "Sovversione nella musica contemporanea" e, prima di loro, aveva contenuto notizie riservate sui Sex Pistols e sui Crass. Di valore ben maggiore sono però i testi, scritti a mano da John Lennon, della sua "Working class hero". Il manoscritto venne intercettato dagli 007 nella posta ordinaria. Era indirizzato al Partito Rivoluzionario Trotzkista dei Lavoratori. *Mentre sono confermate presenze e cameo stellari per "Blues Brothers 2000" (Rolling Stones, John Popper dei Blues Traveler e, come nel primo episodio del 1980, Aretha Franklin e James Brown), trapela la notizia di un serio incidente occorso sul set del sequel diretto da John Landis a Toronto e previsto in uscita negli Stati Uniti per il prossimo febbraio: lo stuntman Bob Minor, ferito in seguito alla simulazione di uno scontro tra due auto, sarebbe sotto osservazione per un rigonfiamento al cervello. L’episodio risale ad un mese fa, ed il Ministero del Lavoro dell’Ontario avrebbe aperto un’inchiesta. * Bob Seger, il cinquantunenne autore di "Against the wind", paga l’incidente automobilistico di cui fu protagonista un anno fa (contro un albero, in Canada) con una multa di circa 500 dollari ed il sequestro della patente; pene comminategli dalla giustizia canadese, che prende atto che l’artista rifiutò anche di sottoporsi alla prova del palloncino per stabilire il livello di alcool nel suo sangue. * Forse in fumo il matrimonio, ancora da celebrare, di Barbra Streisand. I team di avvocati dei due promessi sposi, Barbra e l’attore James Brolin, non riescono infatti ad accordarsi sulla somma che, in caso di naufragio del matrimonio, l’uno dovrebbe versare all’altra e viceversa. Pare che la Streisand sia disposta a dare a Brolin un miliardo e mezzo in caso di divorzio, più altri 300 milioni per ogni anno di matrimonio trascorso assieme. Gli avvocati di Brolin, che secondo alcuni guadagna più della Streisand, vogliono essere certi che non sia... lei a caccia dei soldi di lui. * E’ diventata modella a tutti gli effetti Kimberley Stewart, 17 anni, figlia di "Rod the Mod". Kimberley, infatti, è stata ingaggiata dalla celebre agenzia di modelle Ford e tra breve inizierà a sfilare su tutte le passerelle del mondo. In passato la Ford ha lanciato, tra le altre, modelle del calibro di Christie Brinkley e Rachel Hunter. * Alla fine, a poche settimane dalla pubblicazione di "Reload", il nuovo album dei Metallica, James Hetfield si è sposato. La prescelta del frontman americano è Francesca, la sua compagna argentina che era al suo fianco già da due anni. Il matrimonio è avvenuto a San Francisco, altri particolari nei prossimi giorni.
Dall'archivio di Rockol - Nine Inch Nails: perché si chiamano così?
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.