'James Brown è stato ucciso'

'James Brown è stato ucciso'

Jacque Hollander, l'ex addetta stampa di James Brown, ritiene che il cantante sia stato ucciso.

La donna non crede che il Godfather of Soul sia scomparso per morte naturale il giorno di Natale 2006, ed afferma d'essere costretta a vivere nascosta da quando ha iniziato a manifestare la sua convinzione. La Hollander inoltre ritiene che anche Darren Lumar, genero dell'artista, morto nel novembre 2008, in realtà sia stato fatto fuori in quanto "sapeva troppo". Lumar morì dopo essere apparso in TV, presso una emittente della Georgia alla quale aveva detto d'essere assolutamente certo che il parente non se ne andò per cause naturali. "Stava per dire la verità su quello che era stato fatto a James Brown", ha affermato la Hollander sentita dal tabloid statunitense "The Globe". "Adesso io sono costretta a vivere nella paura perché sono la sola persona che può tirare fuori la verità". Da notare che nel marzo 2010 LaRhonda Pettit, figlia di Brown, dopo la scomparsa del corpo del padre disse:.





Contenuto non disponibile








"Sono convinta che la morte di mio padre sia stata sospetta, e che qualcuno avesse paura che il suo cadavere potesse venire riesumato per un'autopsia. Autopsia che, inspiegabilmente, immediatamente dopo il decesso non fu fatta". La Pettit si dichiarò figlia di Brown - come molti altri - dopo la scomparsa dell'artista, che - in ogni caso - non la incluse nel suo ultimo testamento. James Brown morì Emory Crawford Long Hospital di Atlanta, Georgia, per un arresto cardiaco causato da una grave polmonite.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.