Quintorigo:
'la nostra canzone è melodramma, non cronaca'

Quintorigo: 'la nostra canzone è melodramma, non cronaca'
“Bentivoglio Angelina tu sei tutto per me mai non volli colpire la tua fronte (…)t’amo, lungi da me il pensiero di ferire le tue ali. Non morire Angelina m’abbandoni, perché? condannato all’oscura mia vita…Che farò?”

Sono i passaggi centrali del testo di “Bentivoglio Angelina”, il brano che i Quintorigo presenteranno al prossimo Festival di Sanremo. E che un quotidiano nazionale ha pensato di accostare alla vicenda all’omicidio di Monica, la giovane studentessa di Sesto San Giovanni accoltellata a scuola dall’ex fidanzato.
Raggiunto da Rockol, John De Leo - cantante dei Quintorigo e autore della canzone - risponde alla provocazione: “Secondo me non c’è motivo di polemica, vedere nel nostro brano un riferimento a questo fatto di cronaca non è realistico, soprattutto perché è stato evidentemente scritto ben prima che la vicenda accadesse. La storia parla sì di un ragazzo che uccide la propria fidanzata, ma è totalmente inventata.”
E così spiega come mai hanno deciso di trattare l’argomento: “Le nostre intenzioni erano quelle di proporre qualcosa che si rifacesse alla tradizione della canzone italiana, e così abbiamo pensato al classico melodramma”

Un caso, come spesso capita, di musica che sfocia nell’attualità.

De Leo ci tiene però a sottolineare la distanza dagli atteggiamenti di altri musicisti, spesso evocati in casi come questi. “Non abbiamo niente a che vedere con gli incitamenti alla violenza di cui sono spesso accusati altri cantanti, come nel caso specifico Marilyn Manson”. Il ragazzo di Sesto pare sia un fan del “Reverendo” Manson; ma De Leo ribadisce quanto i Quintorigo ne siano lontani, musicalmente e come approccio; “noi scriviamo canzoni per divertirci, non vogliamo vedere in questo un lavoro e non ci prendiamo troppo seriamente. In questo brano l’ironia è fondamentale e l’ascoltatore intelligente saprà leggerla tra le righe. E’ vero che in questi casi l’ironia può apparire grottesca, ma in realtà ci è servita solo per condannare la possessività maschile e fare della canzone un inno alla donna e alla sua sensibilità.” .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.