Wes Borland: 'Le critiche ai Limp Bizkit mi danno energia'

Wes Borland: 'Le critiche ai Limp Bizkit mi danno energia'

Limp Bizkit. Una delle band più prese di mira dalla critica e dai non-fan. Limp Bizkit, uno dei gruppi che più generano attriti nei forum. E' così da anni; da quando, passato il periodo di gloria, la formazione è passata di moda. E certamente le divisioni interne hanno nuociuto. Ora che la line-up pare stabilizzata, Wes Borland ha affermato che lasciò i Bizkit perché tutti li prendevano in giro ma che ora è orgogliosamente al suo posto perché le critiche gli danno una sferzata d'energia.

Sentito da MusicRadar, Borland (36 anni, della Virginia) ha detto: "Nel 2001 mi ero totalmente stufato di tutta le gente che prendeva in giro la band, mi sentivo imbarazzato che tutti gli altri musicisti dicessero che quello che facevo era un fiasco". Lasciato il gruppo, Wes vi fece ritorno nel 2005 per l'album "The unquestionable truth" ma ora il musicista ammette che si trattò di un disco "che ora sostengo, adesso se lo si riascolta si può dire che ci siano dentro delle cose cool, ma non è certo la nostra cosa migliore". Adesso, col nuovo "Gold cobra", Borland pensa che si apra una prospettiva interessante perché il gruppo parte come sfavorito. "Adesso è interessante perché ci vedono come sfavoriti. Stare nei Bizkit adesso è una sfida. Invece prima, quando eravamo al punto più alto, ci vedevano come se ammazzassimo dei cuccioli di foca", ha detto. "Gold cobra", pubblicato nello scorso giugno e primo dei Bizkit da sei anni, è arrivato al primo posto in Germania, al secondo in Austria e Svizzera, ma generalmente non ha registrato grandi affermazioni con un numero 16 negli USA ed un 30 in Gran Bretagna.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.