Stavolta è vero, Robbie Williams vuole diventare padre

Stavolta è vero, Robbie Williams vuole diventare padre

Ci aveva scherzato sopra già in passato, e dunque non è detto che anche stavolta la burla sia in agguato; tuttavia il tono, sebbene apparentemente scherzoso, utilizzato da Robbie Williams per parlare della faccenda sembra voler indicare un certo intento. Williams, che sarà impegnato live con i Take That per l'ultima volta il prossimo 29 luglio allo stadio di Monaco di Baviera in Germania, ha rivelato che lui e la moglie Ayda Field stanno per mettere in cantiere il primo figlio. Robbie ha scritto sul suo blog: "La prossima volta che andremo in tour ci sarà un piccolo Williams in camerino. Maschietto o femminuccia? Sinceramente non m'importa, ciò che conta è che il baby sia sano. Con un maschio posso giocarci a calcio, ma una femmina sarebbe la cocca di papà. Va benissimo sia maschio sia femmina. Ci stiamo pensando. Ma anche con una femmina ci posso giocare a pallone. Abitiamo in America e lì le ragazze son toste a calcio. A casa ho un campo e ogni tanto di sera facciamo delle partite miste. Alcune delle ragazze giocano per squadre a livello nazionale". Robbie ha aggiunto che, se arriverà un erede maschio, il nome potrebbe essere Sonny o Sunny. Ma ha aggiunto: "Niente di stabilito".





Contenuto non disponibile







Recentemente Williams, costretto a cancellare una data dei TT a causa di una intossicazione alimentare, ha riferito che prossimamente lancerà la sua prima linea d'abbigliamento, Farrell. La linea debutterà, a partire logicamente dal Regno Unito, durante il prossimo autunno con prezzi a partire da 40 euro. Si prevedono t-shirt (sono queste a costare 40 euro), cappelli, sciarpe e fino ad arrivare a cappotti attorno ai 400 euro.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.