NEWS   |   Pop/Rock / 13/12/2000

George Harrison rifà 'My sweet lord' e ringrazia Phil Collins

George Harrison rifà 'My sweet lord' e ringrazia Phil Collins
George Harrison ha inciso una nuova versione di uno dei suoi più grandi successi come solista, “My sweet lord”. Il chitarrista intende aggiungerla ad un’edizione speciale di “All things must pass”, triplo album con cui inaugurò nel migliore dei modi il dopo-Beatles, del quale ricorre il trentennale. Nell’edizione speciale del disco ci sono quattro brani in più rispetto all’originale: uno di questi è “I live for you”, scartata dalle sessions. Tra i musicisti di tutto rispetto che parteciparono all’incisione (tra questi, Eric Clapton, Ringo Starr, Billy Preston) Harrison ha aggiunto un nome assente dalle note di copertina del 1970. Si tratta di Phil Collins, allora uno sconosciuto percussionista. Non ancora unitosi ai Genesis, Collins suonò i bonghi in “The art of dying”.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi