Robert Miles accusato di plagio per "Children"

E’ stato il brano che ha permesso a Robert Miles di vendere milioni di dischi e di diventare il novo guru della dance music mondiale: stiamo parlando di "Children", il brano di Robert Miles (al secolo Roberto Concina) che ha letteralmente spopolato, un paio di anni fa, in tutte le classifiche del mondo.

Patrick O'Hearn, celebre musicista statunitense imparentato con la new age, sostiene adesso che il brano non sia nient’altro che un furto della sua "At First Light", composizione del 1985 già presente sull’album Private Music, uscito tanto negli Stati Uniti che in Europa. O'Hearn, che adesso è proprietario di una sua etichetta discografica, la Deep Cave Records, nella Carolina del Nord, chiede un risarcimento di oltre 10 milioni di dollari: dal canto suo, Robert Miles si è detto totalmente all’oscuro dei fatti, negando di conoscere i lavori di O’Hearn o di essere stato influenzato dalla sua canzone. .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.