Bridge School Benefit Concert: un bilancio

Bridge School Benefit Concert: un bilancio
Si è svolta sabato 28 ottobre la quattordicesima edizione del Bridge School Benefit Concert. Nonostante la pioggia che ha trasformato l’area in cui si è svolta la manifestazione in una enorme pozza di fango, le 22.000 persone del pubblico hanno seguito con entusiasmo e commozione le performance acustiche dei gruppi che si sono esibiti. Sul palco si sono alternati, tra gli altri, Red Hot Chili Peppers, Beck, Dave Matthews Band, Neil Young.
Il concerto, organizzato per raccogliere fondi per la scuola per bambini disabili fondata tra gli altri proprio da Neil Young e da sua moglie Pegi nel 1987, è ormai un appuntamento fisso della stagione di concerti dell’area di San Francisco.
Anche quest’anno il pubblico non è rimasto deluso, con esibizioni come quella di Tom Petty e degli Heartbreakers che si sono esibiti con un set di standard blues e dei Red Hot Chili Peppers, che a sorpresa hanno eseguito due cover, una degli eroi punk degli anni Ottanta Circle Jerks (“Beverly Hills”), l’altra di Cat Stevens (“Trouble”). Ma il momento di punta dell’esibizione è stato il duetto tra la Dave Matthews Band e Neil Young su “Cortez the killer”. Proprio Young ha aperto lo show con un breve set solista seguito dall’esibizione dei Foo Fighters, per la prima volta al Bridge School Benefit Concert. Prima dell’esibizione di Beck, c’è stato un intermezzo comico con l’attore Robin Williams che si è esibito in una parodia di Eminem, come sarebbe a 50 anni. Beck ha inserito nella sua scaletta una cover di Hank Williams “(I heard that) lonesome whistle”, in un set per il resto molto tranquillo, a parte una rivisitazione in versione mariachi della sua canzone “Jack-Ass”.
La serata si è poi conclusa con l’esibizione del quartetto Crosby, Stills, Nash & Young che ha eseguito brani come “Helplessly hoping”, “Our house”, “Teach your children” e “Love the one you’re with”, eseguita con il bassista dei RHCP, Flea, l’attore Woody Harrelson e Matthews.
Dall'archivio di Rockol - Le frasi più belle di Neil Young, "un vecchio hippie del cazzo"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.